Fai Trading sul Forex con XTB - Apri un Account Demo GRATUITO!

La possibilità di guadagnare tramite il Forex trading attrae sempre di più l’interesse dei risparmiatori e degli investitori per le interessanti opportunità di business, ma soprattutto per gli strumenti informatici messi a disposizione che consentono di agire in totale autonomia.

L’attenzione è rivolta principalmente al mercato azionario che consente di agire su un vasto fronte di offerte di qualsiasi tipo, ma il Forex trading segue delle regole che permettono di limitare i rischi e massimizzare i guadagni.

E, allora, ci sorge spontanea questa domanda: “Guadagnare con il Forex Trading è davvero possibile?” Scopriamolo in questa guida dedicata.

Che cos’è il Forex Trading?

Il Foreign Exchange, dalla cui abbreviazione si ottiene l’acronimo Forex, è attivo 24 ore su 24 per 5 giorni alla settimana.

Si tratta di uno dei mercati più ricchi, quindi potenzialmente molto remunerativi, che si differenzia dagli altri per il fatto che le operazioni non vengono svolte in borsa, ma si negozia direttamente con le parti in gioco.

Il Forex Trading non è altro che la compravendita di valute.

Banche centrali, le aziende, investitori istituzionali, piccoli risparmiatori e trader negoziano sul Forex per far fronte a diverse necessità, tra cui: investimento, stabilizzazione dei mercati, commercio internazionale o semplicemente per speculare e generare un profitto dal differenziale tra il prezzo di acquisto e quello di vendita.

Forex Trading: il funzionamento delle coppie valutarie

Le transazioni sul Forex comportano sempre la compravendita di valute, ovvero di “coppie valutarie” come EUR/USD, EUR/CHF, EUR/AUD, etc. etc.

La valuta che troviamo sulla parte destra è la valuta secondaria o controvaluta, mentre quella sulla sinistra è la valuta principale o di base.

Negli esempi poc’anzi riportati, l’euro (EUR) viene acquistato o venduto ottenendo in cambio una certa quantità di valuta secondaria, dollaro americano, franco svizzero, dollaro australiano, etc., a seconda del tasso di cambio applicabile.

Sul Forex si possono visualizzare le quotazioni espresse con due tassi di riferimento, ad es. EUR/USD 1,1457/1.1459.

Il prezzo alla sinistra viene indicato come prezzo “bid”: si tratta del prezzo al quale un trader è disposto ad acquistare una coppia valutaria.

Quello che, invece, si visiona sulla parte destra viene indicato come prezzo “ask”, il prezzo al quale un trader è disposto a vendere una coppia valutaria.

Lo spread non è altro che il differenziale tra il prezzo bid e il prezzo ask: esso rappresenta il costo dell’operazione di trading. Nell’esempio sopra riportato tale differenziale è pari a 0.0002 ovvero 2 pip (percentage in point).

Contratti Forex: quali sono le tipologie sottoscrivibili?

Le tipologie contrattuali aventi ad oggetto le operazioni di Forex trading sono ascrivibili alle seguenti:

  • Contratti Forward (a termine) che prevedono un contratto Forex in cui viene sottoscritto un cero prezzo al quale una valuta viene scambiata. Tale tipologia contrattuale può essere senza scadenza o prevedere una data limite,
  • Contratti Spot eseguito “a pronti” (“on the spot”) attraverso cui le parti si accordano per la compravendita di valuta al prezzo di mercato corrente,
  • Contratti Future che sono vincolanti per le parti e sono tenute ad adempiere al contratto di scambio entro la scadenza.

Broker Forex Trading: come sceglierlo?

I trader che vogliono iniziare a comprendere le potenzialità e il funzionamento del mercato Forex possono iscriversi alle Piattaforme di trading online.

Per scegliere il migliore Broker, occorre inizialmente verificare la serietà del Broker.

Inoltre, è bene valutare se il Broker dà la possibilità di aprire un Conto Demo e se mette a disposizione una sessione dedicata alla formazione continua (webinar, seminari, videolezioni, etc.).

Prima di investire concretamente soldi, è sempre buon consiglio verificare se il Broker è provvisto di regolamentazione e leggere le Recensioni.

Un altro importante elemento che incide sulla scelta è quella delle regole di investimento di base e di cauzione. Esistono trader che chiedono un investimento minimo iniziale e un versamento di una cifra a garanzia del pagamento delle operazioni.

Forex Trading: come iniziare a guadagnare?

Una volta scelto il Broker non resta che concentrarsi per comprendere come ottenere i guadagni sperati.

Il sistema per generare i profitti è semplice da spiegare, infatti, si tratta di vendere e acquistare valuta straniera in modo che la differenza tra il prezzo di acquisto e quello di vendita generi un plus per le vostre finanze.

Se oggi si comprano 114,00 dollari si spendono 100,00 euro in quanto il rapporto tra le due valute è di 1,14.

Domani magari cambia lo scenario portando gli USA a godere di maggiore fiducia e di una maggiore stabilità economica.

Se il rapporto tra le due valute è 1,00, si possono vendere i 114,00 dollari a fronte di un pagamento di 114,00 euro.

Al termine di queste operazioni si possono tirare le somme e si comprende facilmente che si sono spesi 100,00 per poi incassarne 114,00 con un guadagno di 14,00 euro pari al 14% del capitale investito, un ottimo margine.

Oscillazioni del genere non sono frequentissime e sono legate più che altro a grandi eventi di risonanza mondiale.

Per questo motivo, è di fondamentale importanza prestare attenzione alle notizie di natura macroeconomica o geopolitica che possono minare o rinsaldare la fiducia degli investitori verso un determinato Paese.

Le informazioni più diffuse sono reperibili sui tradizionali siti di informazione, ma è meglio rivolgersi a testate specializzate e comprenderne il linguaggio.

Tutto sta a quanto si vuole guadagnare e quale livello di sicurezza si desidera ottenere prima di investire i propri soldi.

Gli strumenti messi a disposizione dai siti professionali dei principali broker permettono di impostare diversi parametri sia per mettere in sicurezza il proprio capitale sia per operare senza che sia necessaria la presenza del trader.

Forex Trading: fissare un limite di budget e limite di vendita

Per esempio, si può impostare un limite di budget facendo in modo che vengano vendute automaticamente le valute acquistate prima che rischino di provocare delle perdite.

Un altro esempio è quello del limite di vendita, si può impostare il sistema in modo che avvisi quando un prezzo è diminuito fino a un limite sotto il quale non si desidera più vendere.

Questi sono solo alcuni degli strumenti messi a disposizione dai broker per consentire a tutti di operare con il Forex Trading in piena libertà.

Il trader deve avvicinarsi a questo mondo con la consapevolezza di dover imparare ad agire e a comprendere i mercati, soprattutto, è importante valutare bene quanto capitale si decide di investire basandosi sulle proprie capacità di spesa.

È bene ricordare che si tratta comunque di un’operazione che può portare sia benefici sia perdite e che, quindi, bisogna essere molto cauti fino a quando si sarà presa dimestichezza col mercato. A quel punto guadagnare sarà possibile!

Fai Trading sul Forex con XTB - Apri un Account Demo GRATUITO!