Uno dei motivi per cui il Forex Trading ha conquistato anche la gente comune risiede nella varietà degli approcci disponibili. I due approcci più importanti, o per meglio dire diffusi, sono il trading intrady e il trading multiday. Si tratta di due modi radicalmente diversi di investire, i quali pongono in essere diverse strategie, un’operatività altrettanto differente, rischi e vantaggi specifici.

Il trading intraday

Come suggerisce il nome, il trading intraday si caratterizza per la chiusura delle posizioni entro al fine della giornata. Nessun trade sopravvive oltre la chiusura del mercato, bensì viene interrotto prima.

Immagine Forex Trading: Differenze Intraday e Multiday

Il trading intraday si caratterizza per i seguenti elementi.

Timeframe ristretto. A seconda della velocità dei trade, si opterà per un timeframe a 60 secondi, 5 minuti, 15 minuti, 60 minuti.

Utilizzo marcato dei pivot point. Il riferimento è ai supporti e alle resistenze. Dal momento che nell’arco della giornata i segnali possono essere illusori, il trader preferisce fare affidamento ai pivot points, che offrono sempre una certa garanzia e indipendenza.

Riferimento ai market mover. E’ sempre rischioso basare i propri trade sui market mover ma, allo stesso tempo, può rivelarsi provvidenziale. Ovviamente, è necessario azzeccare la previsione e muoversi per tempo.

Uso accentuato degli stop loss. Se l’orizzonte temporale è giornaliero, allora il trader si espone a shock, che nel breve periodo hanno un impatto maggiore. Per questo motivo, soprattutto in un contesto di trading automatico, il ricorso agli stop loss è più frequente.

Il trading multiday

La caratteristica principale del trading multiday consiste nel mantenimento della posizione per un tempo lungo, che può consistere in giorni, settimane, persino mesi o anni. I rendimenti sono molto alti, così come le perdite, ma sono spalmate su un lasso di tempo molto ampio.

Questo approccio impone al trader un lavoro di analisi molto duro, in quanto finalizzato alla previsione dei movimenti di prezzo niente affatto ravvicinati. E’ ovvio che prevedere cosa accadrà tre mesi è più difficile che prevedere cosa accadrà domani.

Il trader multiday per definizione segue il trend. E’ impossibilitato a fare altro, dal momento che non può sfruttare gli effetti rimbalzo (che si spalmano su cicli molto brevi). Il trading multiday “hard”, ossia quello che si staglia su orizzonti lontani, è una faccenda per esperti, in quanto presuppone capacità analitiche fuori dal comune.