Il futuro del Forex Trading appartiene ai robot? E’ una domanda per certi versi inquietante, che richiama a dibattiti mai sopiti sul rapporto tra uomo e macchina, e cela la paura, per l’umanità, di essere sostituita con l’intelligenza artificiale. Paure che, mettiamolo in chiaro fin da subito, sono totalmente infondate. Il futuro non è scritto nell’espressione “meno human più robot”, quanto nell’espressione “human più robot”. In breve, uomo e tecnologia, come è sempre accaduto nella storia del resto, collaborano e collaboreranno, anche nel Forex Trading.

I robot quindi rappresentano una risorsa fondamentale, che esprime una concretezza innegabile. Insomma, il Forex Trading con i robot è migliore di quello interamente manuale. Perché? Ecco qualche motivo.

Immagine Il Forex Trading con i Robot è Migliore del Trading Manuale?

I robot migliorano la fiducia in se stessi e nel proprio operato

Chi fa trading manualmente, quindi non utilizza i robot, avverte sempre un senso di precarietà. Questo è dato da un semplice fatto: non può provare l’esattezza e l’efficacia delle strategie prima di averle utilizzate – nel mercato reale – per un tempo prolungato.

Certo, ci sono i backtest, ma questi prendono tempo, ed è comunque difficile eseguirli in numero tale da risultare statisticamente rilevanti. Con i robot è diverso. I trader che ricorrono ai robot possono lasciare a questi ultimi l’incombenza, senza per questo occupare il proprio tempo e le proprie risorse fisiche o mentali. Ne consegue che i backtest grazie ai robot diventano uno strumento realmente efficace e statisticamente rilevante, in grado di dimostrare l’esattezza di una strategia. E, una volta che la strategia è verificata, la fiducia in se stessi migliora e si avverte un senso di sicurezza molto più sviluppato.

I robot attenuano le emozioni

I robot consentono di praticare il Forex Trading automatico. Sia chiaro, si sostituiscono all’intervento umano solo parzialmente. Nello specifico, intervengono nella fase “meccanica”, o per meglio dire operativa. L’elaborazione del piano di trading, le iniziative di money management e le operazioni di risk management sono ancora appannaggio del trader umano. Tuttavia, è proprio nella fase operativa che si annidano le maggiori difficoltà, che non sono tecniche bensì emozionali: quando si sta effettivamente investendo, quando si stanno mettendo i soldi sul piatto, emerge un mare di emozioni: paura, euforia, terrore etc. Tutti strumenti di destabilizzazione, che riducono la lucidità.

Ebbene, i robot eseguono, quindi si sostituiscono all’uomo nel momento di massima tensione emotiva. Di conseguenza, il trader vive la sua esperienza di trading in maniera molto più tranquilla, compassata.

I robot favoriscono la disciplina

Questo punto è un corollario del precedente. Quando le emozioni si fanno sentire, la lucidità si riduce e anche la capacità di rispettare il proprio piano di trading. Se la paura prende il sopravvento, ci si allontana dalla rotta prestabilita e si naviga a vista. E’ una tentazione molto forte, nonché una tentazione foriera di guai.

I robot, invece, non possono fare a meno di essere… Disciplinati. Sono macchine, e in quanto tali fanno quello che l’uomo dice loro, rispettano le indicazioni. Ne consegue che l’intera attività di Forex Trading, per chi si avvale dei robot, è molto più disciplinata rispetto all’attività puramente manuale.

I robot non si stancano

Questo è un aspetto importantissimo. Chi fa trading manuale, si stanca. Oggettivamente, è impossibile presenziare il mercato, studiare i grafici, produrre analisi, aprire e chiudere posizioni, per tutta la giornata. Certo, lo si può fare per qualche tempo, ma poi le conseguenze fisiche e mentali si fanno sentire. Con i robot è diverso. I robot non si stancano. Se il “pardone” glielo ordina, possono lavorare anche 24 ore su 24. Ciò vuol dire che il trader che si affida ai robot è in grado di cogliere tutte le occasioni di mercato, comprese quelle a orari improponibili. Se ha pianificato bene e a ha impostato altrettanto bene il software, può guadagnare persino mentre dorme.

Insomma, la questione è la seguente: i robot sono potenzialmente attivi 24 ore su 24, possono sfruttare le occasioni di guadagno, gli utili aumentano, il trader si arricchisce. Se questa non è tecnologia al servizio dell’uomo, cos’altro potrebbe esserlo?

I robot favoriscono la flessibilità e l’adattamento alle condizioni di mercato

Questo punto si ricollega al primo, quello che riguarda la capacità di testare la strategia e migliorare il proprio senso di sicurezza. Ebbene, ciò può valere anche per un altro scopo, e se le finalità sono diverse. Se i robot potenziano le attività di backtesting, rendendole realmente efficaci in quanto statisticamente rilevanti, allora possono essere utilizzati anche per cambiare strategie. Questa è un’esigenza quando ci si accorge – in genere entro poco tempo – che la strategia che si sta utilizzando in quel dato momento è utile solo a certe condizioni di mercato. Quando il mercato si posiziona in maniera differente, è necessario utilizzare un’altra strategia. I robot sono, nella fattispecie, di grande aiuto perché consentono di verificare e mettere appunto un nuovo piano in tempi relativamente brevi.