Scarica Subito le 5 Video Strategie GRATUITE: come tradare il DAX, FTSEMIB, S&P500, EUR50, US100

Guadagnare soldi online è il desiderio di molti. Significa, infatti, svincolarsi dalle logiche del lavoro classico, che impongono un orario lavorativo, la presenza in ufficio, in laboratorio, in negozio etc., un reddito sempre uguale a se stesso.

Certo, guadagnare soldi online non è semplice, proprio come farlo “offline”. Anzi, se possibile è ancora più difficile. Quali sono le opzioni disponibili? Ce ne sono più d’una, e tra queste spicca il Forex Trading.

Incuriositi dalle tante pubblicità presenti in rete, allettati dalla possibilità di produrre ricchezza, sono in tanti, tra i profani, a valutare una carriera nel Forex Trading. E’ una ipotesi che può trovare riscontro? E’ un’alternativa da prendere in considerazione?

Insomma… E’ possibile guadagnare soldi online con il Forex? Nell’articolo che segue rispondere a questa domanda, affrontando l’una (si è possibile) e l’altra tesi (no, non è possibile o comunque troppo difficile).

Perché è quasi impossibile guadagnare soldi online con il Forex

Certo, se fosse facile guadagnare soldi online con il Forex sarebbe già diventato un’attività di massa, mentre ancora, nonostante una certa apertura verso il grande pubblico, può essere considerato un qualcosa di nicchia. Secondo i più scettici, però, è praticamente impossibile arricchirsi con il mercato valutario, specie se si parte da una posizione di partenza svantaggiata, ovvero quando si possiedono poche conoscenze e poco capitale. A favore di questa tesi ci sono alcuni elementi.

Il Forex Trading è veramente un’attività complicata. Su questo non ci possono essere dubbi. D’altronde, è una delle prime verità che si imparano sul trading valutario. Chi studia lo impara appena mette il naso sui libri, chi compie la malaugurata scelta di improvvisarsi trader lo impara direttamente sulla sua pelle.

Non esistono scuole ufficiali di Forex Trading. Questo è risaputo. Nè all’università, né a scuola vengono impartite nozioni utile a diventare dei trader del mercato valutario. Certo, chi è laureato in economia e finanza parte avvantaggiato rispetto a chi è completamente a digiuno della materia, ma il percorso di formazione è ugualmente complicato e lungo. Soprattutto, lo si effettua da autodidatta. Il rischio di compiere errori in questa fase è altissimo, con conseguente drammatiche sul fronte dei risultati.

Partire con un capitale ridotto è rischioso. Sia chiaro, non tutti partono con un capitale basso. I profani, però, ovvero chi si è approcciato al mondo del Forex da esterno, un po’ per necessità un po’ per prudenza, inizia con poche centinaia di euro o al massimo pochissime migliaia. E’ un atteggiamento naturale, comprensibile, forse addirittura saggio. Peccato che in questo modo sia veramente difficile cavare qualche ragno dal buco. Quando si parla di rendimento, si ragiona in termini di pochi punti percentuali. Ora, il 2% di 1.000 euro corrisponde a 20 euro. Ne vale davvero la pena? Soprattutto… Si può parlare di guadagno?

Perché è possibile guadagnare con il Forex

I punti che abbiamo appena descritto rischiano di scoraggiare qualcuno. Tuttavia c’è una buona notizia: quella è solo una faccia della medaglia. Ce n’è un’altra ben più luminosa, e che pare suggerire che sì, guadagnare con il Forex Trading è possibile. Certo, non è mai semplice ma la possibilità c’è e non è nemmeno così lontana come potrebbe apparire. I motivi? Eccone qualcuno.

Esistono percorsi standardizzati per imparare. E’ vero, chi studia lo fa da autodidatta, non esistono scuole o enti di formazione ufficiale. Ciò non significa però che non esistano percorsi di formazione. Molti broker ne mettono a disposizione almeno uno. In questo modo, il rischio di studiare male o di scegliere in maniera poco efficace i contenuti didattici viene ridimensionato. Dunque, nonostante la complessità del mercato, nonostante la mole di studio sia comunque enorme, è possibile realmente imparare a fare trading e guadagnare.

Molti perdono, ma chi vince si prende tutta la torta. Una statistica recita che circa l’85% dei trader conclude l’anno in perdita. Una percentuale altissima, che farebbe scappare a gambe levate chiunque. A ben vedere, però, la situazione non è così tragica. In primo luogo, perché rispetto ad altre attività, il rapporto winner-loser non è poi così male. Pensiamo anche solo al colloquio di lavoro: 15% di successo è anzi per molti un utopia. Secondariamente, significa che per chi sopravvive al collo di bottiglia vi è la possibilità che si aprano delle vere e proprie praterie. Insomma, per loro guadagnare soldi online con il Forex Trading è una prospettiva più che realistica.

Anche con un piccolo capitale è possibile produrre, alla lunga, dei buoni guadagni. Questo punto sembra in contraddizione con quello del paragrafo precedente. In effetti, di default, il rischio di guadagnare cifre insulse c’è. Tuttavia, è sufficiente prendere alcuni accorgimenti per riuscire a rompere il fiato, accumulare capitale e aumentare il proprio rendimento in senso assoluto. Per esempio, la leva finanziaria, che quando usata con estrema saggezza (es. rapporto mai superiore a 1:10) consente di moltiplicare i margini di guadagno.

Due consigli aurei

Come abbiamo visto, guadagnare soldi online con il Forex, per quanto molto difficile, è possibile. E’ una alternativa che può essere presa in considerazione in quanto potenzialmente redditizia. E’ bene comunque soffermarci su due aspetti, anzi fornire due consigli dal quale non è possibile prescindere.

Il primo consiste nello studio. E’ letteralmente impossibile improvvisarsi trader e sperare di sopravvivere per più di qualche trade. E’ necessario studiare, e studiare bene. Dunque, prestate la massima attenzione e profondete le migliori energie nel percorso di formazione.

Il secondo, invece, ha a che vedere con il concetto di prudenza. Il mercato è complesso, colmo di insidie. Il trader, però, ha dalla sue due armi molto efficace per tenere a bada complessità e incertezza: il money management e il risk management. Con queste due espressioni si indicano due discipline che consentono di tenere sotto controllo il capitale e di gestire il rischio. Grazie al money e al risk management è possibile tarare i trade in modo che anche nella peggiore delle ipotesi il danno sia tutt’altro che irreparabile, anzi abbastanza digeribile. Dunque (ed è questo il consiglio), non rinunciate mai a queste due discipline, anzi diventate esperti di esse, acquisite i loro segreti.

Infine, un consiglio non esattamente tecnico: prestate attenzione alla sfera psicologica. Anche quella conta, anzi… Conta parecchio. Lo stress e la pressione emotiva non abbandonano mai il trader, nemmeno quello più vincente. Ci si può venire a patti, però. Certo, ci vuole tempo, un po’ di esperienza ma, alla fine, è possibile agire anche sulla propria mentalità, trasformandola in una carta vincente o addirittura nell’asso nella manica.

Se possibile, agite subito da questo punto di vista. Integratela psicologia nel vostro percorso di studio, giungete all’appuntamento con il mercato preparati non solo tecnicamente ma anche emotivamente.

Iscriviti al Canale Telegram di OkForex