In questo articolo analizziamo il calendario economico della settimana che va dal 1° al 5 aprile 2019. Riporteremo gli eventi più importanti, menzioneremo le previsioni degli analisti e cercheremo di prevedere l’impatto sul Forex.

Perché analizzare il calendario economico? Esso è lo strumento principe per chi intende praticare una efficace analisi fondamentale, ovvero lo studio degli eventi economici (e non) in grado di influire sui cambi. Il calendario economico dà contezza proprio di tali eventi, chiamati in gergo tecnico “market mover”. Il calendario economico è organizzato settimanalmente e offre informazioni specifiche circa la data e il giorno dell’evento, la valuta di riferimento, le rilevazioni precedenti e le previsioni degli analisti.

Il calendario economico riporta tutti gli eventi, a prescindere dal loro reale peso. I trader del Forex sono chiamati a prenderli in considerazione nella loro interezza, ma a soffermarsi in maniera specifica su quelli importanti o, almeno, su quelli che impattano sul paniere di valute in loro possesso.

Calendario economico del 1° aprile 2019

Indice Tankan dei grandi produttori manifatturieri in Giappone

  • Orario: 00.50
  • Valuta di riferimento: Yen giapponese (JPY)
  • Meccanismo di impatto:  Gli indici Tankan giocano il medesimo ruolo degli indici PMI (o dei direttori degli acquisti) in Europa e negli Stati Uniti. Misurano, quindi, il grado di attività dei responsabili delle forniture nei più svariati settori dell’economia. L’unica differenza sta nella misurazione. Il valore che discriminano contrazione da espansione è lo zero (anziché il cinquanta). L’indice relativo al primo trimestre dovrebbe segnare una frenata abbastanza significativa.
  •  Periodo di riferimento: Primo trimestre 2019
  • Dato precedente: 19
  • Previsione degli analisti: 17

Indice manifatturiero PMI – Caixin della Cina

  • Orario: 00.50
  • Valuta di riferimento: Yuan cinese (CNY)
  • Meccanismo di impatto:  Il Caixin non è nient’altro che il PMI. Misura quindi il grado di attività dei direttori agli acquisti, in questo caso delle aziende impegnate nel settore manifatturiero. Anche il Caixin utilizza il cinquanta come valore soglia. L’indice rivelerà, ancora una volta, un certo stato di sofferenza nell’industria cinese, confermandosi al di sotto del livello di guardia.
  •  Periodo di riferimento: Marzo 2019
  • Dato precedente: 49,9
  • Previsione degli analisti: 49,9

Indice dei prezzi al consumo della zona euro

  • Orario: 11.00
  • Valuta di riferimento: Euro (EUR)
  • Meccanismo di impatto:  L’indice dei prezzi al consumo non è altro che l’inflazione. Essa influenza in maniera significativa i cambi poiché orienta le scelte di politica monetaria.  Sintetizzando (e semplificando) una inflazione che si avvicina, a prescindere dalla direzione, al 2% annuo produce un apprezzamento della valuta. Al contrario, una inflazione che si allontana da questo obiettivo produce un deprezzamento. In Europa l’inflazione dovrebbe essere ferma al palo, ancorata a un livello ben lontano dal target del 2%.
  •  Periodo di riferimento: Marzo 2018 – Marzo 2019
  • Dato precedente: 1,5%
  • Previsione degli analisti: 1,5%

Vendite al dettaglio negli Stati Uniti

  • Orario: 13.30
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto:  Il dato suggerisce la variazione, espressa in percentuale, del valore di beni venduti al dettaglio, quindi ai consumatori, nel periodo di riferimento. La sua importanza deriva dalla capacità di incidere sulla futura inflazione e quindi, indirettamente, sulla politica monetaria. In astratto, ma spesso in pratica, a un aumento considerevole delle vendite segue un apprezzamento significativo della valuta. Negli Stati Uniti le vendite dovrebbero registrare un timido aumento.
  •  Periodo di riferimento: Febbraio 2019
  • Dato precedente: 0,2%
  • Previsione degli analisti: 0,3%

Livello delle scorte di magazzino delle aziende negli Stati Uniti

  • Orario: 15.00
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto:  Il dato suggerisce la variazione, espressa in percentuale, del valore di beni rimasti invenduti nel periodo di riferimento. La sua importanza deriva dalla capacità di offrire una panoramica o almeno qualche indizio sui consumi. In astratto, ma spesso in pratica, a un aumento considerevole delle scorte segue un deprezzamento significativo della valuta. Negli Stati Uniti le scorte dovrebbero registrare un deciso decremento.
  •  Periodo di riferimento: Gennaio 2019
  • Dato precedente: 0,6%
  • Previsione degli analisti: 0,3%

Calendario economico del 2 aprile 2019

Decisione sul tasso di interesse della Reserve Bank of Australia

  • Orario: 04.30
  • Valuta di riferimento: Dollaro australiano (AUD)
  • Meccanismo di impatto:  Il tasso di interesse è la leva con la quale la banca centrale europea controlla i prezzi. La sua modifica genera un impatto significativo e quasi diretto sui rapporti tra le valute, in quanto influisce sulle masse monetaria. In particolare, quando i tassi vengono alzati la valuta si apprezza, quando i tassi vengono abbassati la valuta si deprezza. L’Australia, visto il clima di incertezza che coinvolge metà del mondo occidentale, dovrebbe mantenere i tassi su livelli moderatamente espansivi.
  •  Periodo di riferimento: Attuale
  • Dato precedente: 1,50%
  • Previsione degli analisti: 1,50%

Principali ordinativi di beni durevoli degli Stati Uniti

  • Orario: 13.30
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto:  Questo market mover indica la variazione, espressa in percentuale del valore dei beni duraturi richiesti ai produttori. Maggiore è la variazione, migliore è la risposta in termini valutari. Gli Usa, dovrebbero tornare in territorio positivo dopo la flessione di gennaio.
  •  Periodo di riferimento: Febbraio 2019
  • Dato precedente: -0,2%
  • Previsione degli analisti: 0,2%

Calendario economico del 3 aprile 2019

Vendite al dettaglio in Australia

  • Orario: 01.30
  • Valuta di riferimento: Dollaro australiano (AUD)
  • Meccanismo di impatto:  In Australia le vendite dovrebbero registrare un significativo aumento rispetto al dato di gennaio, segnale di un ciclo economico espansivo non del tutto esaurito.
  •  Periodo di riferimento: Febbraio 2019
  • Dato precedente: 0,1%
  • Previsione degli analisti: 0,3%

Saldo della bilancia commerciale in Australia

  • Orario: 01.30
  • Valuta di riferimento: Dollaro australiano (AUD)
  • Meccanismo di impatto:  Il saldo della bilancia commerciale è un market mover spesso trascurato ma importantissimo. Infatti, impatta sulla massa monetaria e quindi influenza (quasi) direttamente il valore delle monete. Nello specifico, se il saldo migliora (aumenta il surplus o diminuisce il deficit), la valuta si apprezza; se il saldo peggiora (aumenta il deficit o diminuisce il surplus) la valuta si deprezza. L’Australia è un paese tradizionalmente esportatore, tendenza questa che dovrebbe essere riconfermata dal dato di martedì (seppur in misura minore).
  •  Periodo di riferimento: Febbraio 2019
  • Dato precedente: 4,549 miliardi
  • Previsione degli analisti: 3,000 miliardi

Variazione dell’occupazione non agricola negli Stati Uniti (ADP)

  • Orario: 13.15
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto:   E’ uno dei market mover tipici degli Stati Uniti. Indica, in termini assoluti, la variazione degli occupati in tutti i settori eccetto quello agricolo. Ovviamente, maggiore è la variazione, migliore è l’impatto sulla valuta. In linea con il clima di tensione intorno all’economia americana, l’ADP dovrebbe segnare un decremento significativo.
  •  Periodo di riferimento: Marzo 2019
  • Dato precedente: 183mila
  • Previsione degli analisti: 165mila

Indice ISM non manifatturiero degli Stati Uniti

  • Orario: 15.00
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto:  Questo indice non è altro che un PMI manifatturiero, realizzato però privatamente dall’Institute for Supply Management. L’indice, nonostante le avvisaglie di rallentamento, dovrebbe mantenersi su livelli ottimali, per quanto in leggero calo rispetto alla rilevazione precedente.
  •  Periodo di riferimento: Marzo 2019
  • Dato precedente: 59,7
  • Previsione degli analisti: 58,7

Calendario economico del 4 aprile 2019

Decisione sul tasso di interesse sella Reserve Bank of India

  • Orario: 10.00
  • Valuta di riferimento: Rupja indiana (INR)
  • Meccanismo di impatto:  Il tasso di interesse della banca centrale indiana è tradizionalmente alto. Sul tavolo degli police maker, infatti, giace da decenni il problema dell’inflazione molto elevata. Nonostante un recente rallentamento dei prezzi, in virtù dei risultati anemici da questo punto di vista, la Reserve Bank of India dovrebbe aumentare di un quarto di punti il tasso di interesse.
  •  Periodo di riferimento: Marzo 2019
  • Dato precedente: 6,25%
  • Previsione degli analisti: 6,50%

Indice Ivey dei direttori agli acquisti in Canada

  • Orario: 15.00
  • Valuta di riferimento: Dollaro canadese (CAD)
  • Meccanismo di impatto:  L’indice, in realtà, è un classico PMI composito, ovvero che riguarda tutti i settori. Sul dato di mercoledì gli analisti non si sono espressi ma è probabile che suggerisca una variazione scarsa. L’economia canadese, infatti, sta vivendo un periodo di incertezza a causa delle tensioni commerciali con gli Stati Uniti.
  •  Periodo di riferimento: Marzo 2019
  • Dato precedente: 50,6
  • Previsione degli analisti: //

Calendario economico del 5 aprile 2019

Produzione industriale della Germania

  • Orario: 07.00
  • Valuta di riferimento: Euro (EUR)
  • Meccanismo di impattoLa produzione industriale è un market mover che indica la variazione dei beni prodotti dal settore industriale. Se cresce più del previsto, la valuta si deprezza, se cresce lentamente o addirittura decresce la valuta si deprezza. La Germania sta vivendo un periodo carico di incertezze. Dopo l’Italia, è il paese europeo che rischia di crescere meno. Prospettiva che è diventata più realistica dopo la pubblicazione dei dati sulla produzione. Per fortuna, dopo qualche mese all’insegna del segno meno, la produzione industriale tedesca dovrebbe tirare un piccolo ma significativo sospiro di sollievo. 
  •  Periodo di riferimento: Febbraio 2019
  • Dato precedente: -0,8%
  • Previsione degli analisti: 0,5%

Retribuzione oraria media negli Stati Uniti

  • Orario: 13.30
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto:  Il dato riporta la variazione del salario medio orario negli Stati Uniti. E’ un parametro importante in quanto impatta significativamente sull’economia reale. Va rapportato all’inflazione (per valutare il potere di acquisto) ma, in generale, maggiore è la variazione migliore è l’impatto sulla valuta. Negli ultimi dodici mesi la retribuzione dovrebbe essere cresciuto a un buon ritmo, più o meno a quello registrati nell’anno ancora precedente.
  •  Periodo di riferimento: Marzo 2018 – Marzo 2019
  • Dato precedente: 3,4%
  • Previsione degli analisti: 3,4%

Buste paga del settore non agricolo negli Stati Uniti

  • Orario: 13.30
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto:  Il dato delle busta paga è importante perché dà una idea della situazione in cui versa il mercato del lavoro. Nello specifico, segnala la variazione del numero di salariati rilevata nel periodi di riferimento. Quando la variazione è positiva o superiore alle aspettative, il dollaro subisce una spinta al rialzo. Quando la variazione è negativa o inferiore alle aspettative il dollaro subisce una spinta al ribasso. Gli esperti si aspettano un decremento drastico, in linea con i timori per una frenata dell’economia americano (e di conseguenza mondiale).
  •  Periodo di riferimento: Marzo 2019
  • Dato precedente: 20mila
  • Previsione degli analisti: 175mila

Tasso di disoccupazione degli Stati Uniti

  • Orario: 13.30
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto: Il tasso di disoccupazione è il miglior parametro per valutare le condizioni del mercato del lavoro. Se il tasso di disoccupazione aumenta o delude le aspettative la valuta subisce un impatto negativo. Se il tasso di disoccupazione diminuisce o supera le aspettative la valuta subisce un impatto positivo. Negli Stati Uniti la disoccupazione dovrebbe mantenersi su livelli molto bassi.
  •  Periodo di riferimento: Marzo 2019
  • Dato precedente: 3,8%
  • Previsione degli analisti: 3,8%

Tasso di disoccupazione in Canada

  • Orario: 13.30
  • Valuta di riferimento: Dollaro canadese (CAD)
  • Meccanismo di impatto:  In Canada il tasso di disoccupazione dovrebbe mantenersi su livelli più alti rispetto gli Stati Uniti ma, allo stesso tempo, su percentuali di gran lunga inferiore a quelle registrate in Europa.
  •  Periodo di riferimento: Marzo 2019
  • Dato precedente: 5,8%
  • Previsione degli analisti: 5,8%

Iscriviti al Canale Telegram di OkForex