Iscriviti al Canale Telegram di Ok Forex

I broker ECN rappresentano una tipologia di broker ancora non molto diffusa ma che sta prendendo piede, soprattutto tra i non principianti. I broker ECN, in effetti, presentano alcuni vantaggi che la tipologia classica, quella che fa riferimento all’espressione Market Maker, non possiede.

La questione ruota attorno alla struttura tecnica, dalla quale procedono alcune piacevoli conseguenze per i trader e solo alcuni ed episodici elementi di complessità. Nell’articolo che segue parliamo dei broker ECN, illustrando i vantaggi ma anche le differenze con i Market Maker. Infine, cercheremo di capire quale delle due alternative sia preferibile.

adv-623

Cosa sono i broker ECN

ECN è l’acronimo di Electronic Communication Network. In effetti, i broker ECN sono semplicemente questo: delle piattaforme che connettono. Nello specifico, che connettono il trader al mercato. Ciò che più interessa è che tale connessione è diretta, ovvero non presuppone l’esistenza di numerosi livelli di intermediazione.

L’ECN, a differenza dei Market Maker, non creano un ambiente di mercato “chiuso”. Il trader che esegue un ordine con un ECN lo esegue direttamente, rivolgendosi agli interlocutori del mercato. Non commercia con il broker, ma questi fa semplicemente da ponte. Molto banalmente, offre una piattaforma, un canale.

Questa apparentemente semplice dinamica da il là ad alcune conseguenze radicali dal punto di vista dell’operatività. Fare trading con un ECN è un’esperienza diversa dal trading con il Market Maker. Innanzitutto, il Market Maker garantisce sempre l’ordine, semplicemente perché la controparte del trader non è il mercato ma il broker. Con l’ECN può verificarsi l’impossibilità di eseguire l’ordine, se in quel momento il mercato non è liquido.

Inoltre, l’accesso diretto al mercato presuppone un’operatività un po’ complicata, e lo si nota a partire dall’interfaccia. Si segnalano maggiori elementi di complessità proprio dal punto di vista operativo.

I vantaggi dei broker ECN

Questi che abbiamo elencati sono gli unici veri svantaggi legati all’ECN. Di contro si segnalano molti vantaggi, i quali fanno sì che i broker ECN rappresentino un’alternativa da prendere in considerazione. Ecco i principali vantaggi degli ECN.

Tempo di esecuzione. L’assenza di intermediazione e il collegamento diretto tra trader e mercato pone in essere conseguenze drammatica circa il tempo di esecuzione. In breve, il tempo di esecuzione per un ordine ECN è molto più breve del tempo di esecuzioni per un ordine Market Mover. Nella peggiore delle ipotesi, il primo verrà concretizzato nel giro di mezzo secondo. Per il secondo invece occorrono un paio di secondi o più.

Costi. Nella maggior parte dei casi, i broker ECN propongono spread bassi o nulli. Il motivo è semplice: non hanno bisogno degli spread per guadagnare. Anche perché, offrendo un canale diretto per il trader, propongono prezzi reali. La mancanza degli spread o la loro reductio ad minimum genera conseguenze visibili sui costi. In breve, fare trading con gli ECN può costare di meno. Di contro, però, va segnalata una maggiore pressione sui costi.

Prezzi. Lo abbiamo già accennato. Per loro stessa natura, i broker ECN possono proporre prezzi reali. I Market Maker semplicemente non lo possono fare, stante i livelli maggiori di intermediazione. Prezzi reali significa trasparenza. Non che i Market Maker siano opachi, d’altronde gli spread vengono dichiarati prima, tuttavia è più comodo ragionare su prezzi veri, senza dover fare calcoli aggiuntivi.

Market Maker o ECN?

Alla luce di quanto scritto finore, quale delle due alternative è preferibile? E’ meglio affidarsi a un broker ECN o a un classico broker Market Maker? La questione è spinosa in quanto, abbiamo visto, anche gli ECN presentano dei difetti o degli svantaggi. Partiamo col dire che, in realtà, dipende dal broker più che dalla tipologia. Se un broker è di qualità, pone la massima attenzione alle esigenze del trader, fornisce servizi all’avanguardia, va preso in considerazione a prescindere dalla tipologia.

Per il resto, dipende dallo stile di trading. Se avete dalla vostra competenze tra l’intermedio e l’avanzato, se siete in grado di gestire l’accesso diretto al mercato, l’ECN fanno al caso vostro.

Esistono comunque delle eccezioni. Ovvero dei broker ECN che trascendono i limiti della propria tipologia e offrono ai trader una esperienza teoricamente priva di eccessivi elementi di complessità. Il riferimento è a quei broker ECN che comunque garantiscono un interfaccia semplice  a accompagnano, quasi fossero un Market Maker, il trader nella sua attività di investimento.

Tra questi spicca Key To Markets, un broker molto conosciuto in Italia e all’estero, che spicca per quantità e qualità dell’offerta, per i livelli di eccellenza raggiunti dai suoi servizi, per le favorevoli condizioni economiche. Pur essendo ufficialmente e tecnicamente un ECN, coniuga i pregi dell’una e dell’altra categoria.

Segnali Gratuiti Forex - Iscriviti al Canale Gratuito Telegram