Nel Global Investor Portfolio Study, Morningstar ha analizzato come stanno agendo gli investitori sui mercati finanziari mondiali. Quello che si evidenzia sono comportamenti differenti tra loro nei diversi mercati mondiali analizzati. Caratteristiche come mercato locale, sapere sugli investimenti e altri elementi di carattere previdenziale e sociale, influenzano le scelte d’investimento in termini di asset su cui investire e propensione al rischio. Altri elementi considerati da Morningstar sono le dimensioni dei bias a favore dei mercati domestici.

Nei mercati finanziari mondiali, il bias domestico è molto presente ed è sostenuto da vari elementi come la conoscenza approfondita del mercato, assenza del rischio valutario. Oltre a queste caratteristiche, le dimensioni domestiche dei mercati dei diversi asset ed i controlli di carattere fiscale influenzano la scelta di investire nei mercati.

Comportamento Sui Mercati Finanziari Mondiali Secondo Morningstar

Morningstar ha osservato che in sistemi Paese caratterizzati da sistemi previdenziali a contribuzione definita e da investimenti in momenti precoci sono più favorevoli a sostenere un maggior rischio sui mercati finanziari mondiali. Quindi nella scelta dell’asset allocation, gli investitori si concentrano maggiormente sul comparto azionario e meno su quello obbligazionario e liquidità. Australia, la Nuova Zelanda, il Regno Unito e gli Stati Uniti rientrano tra i Paesi di questo tipo. Prendendo come esempio gli USA, si può evincere che le persone sono maggiormente propense al rischio, con le famiglie che possiedono scarse liquidità.

Plus Post

In altri mercati finanziari mondiali, come ad esempio Italia, Germania, Giappone, in cui i servizi previdenziali e assistenziali sono maggiori, la pianificazione finanziaria lascia un po’ a desiderare. La conseguenza è che la loro asset allocation è molto meno rischiosa rispetto ai Paesi precedentemente nominati. In Giappone, metà degli asset finanziari è rappresentata da liquidità e depositi. Morningstar ha individuato anche il settore immobiliare come settore molto florido, in cui si concentra la maggior parte della ricchezza non finanziaria. Questo settore spinge li investitori ad indebitarsi per accaparrarsi una fetta del mercato. Questa propensione è stata registrata maggiormente in Paesi molto indebitati come Cina, Hong Kong e Nuova Zelanda.

Spazio Investimenti Sostenibili Nei Mercati Finanziari Mondiali

Nonostante la crescente importanza nei mercati finanziari mondiali dei fattori caratterizzanti gli investimenti ESG, in Asia sono ancora poco considerate nelle scelte di allocazione delle proprie risorse. Discorso inverso per i Paesi come Australia, Nuova Zelanda, America del Nord e quelli europei. Questi fattori sono maggiormente considerati dalle masse giovanili di investitori, ma la concentrazione di criptovalute nei loro portafogli è in media superiore rispetto a quella degli investitori più navigati. L’esplosione degli investimenti sulle criptovalute si hanno in alcune città favorevoli alle crypto, come Singapore, Hong Kong e Canada.