Il Forex trading è un’attività complicata, che nonostante il messaggio che i broker spesso lanciano con le loro compagne pubblicitarie, espone l’utente a svariati rischi. E’ ovviamente un’attività in grado di dare molte soddisfazioni e garantire risultati dal punto di vista economico. A patto, però, di evitare alcuni errori. Ecco quali sono i più gravi e i più frequenti.

Eccesso di analisi

I trader seri praticano l’analisi tecnica e fondamentale. Tuttavia, l’eccesso è da bandire, anche se riguarda pratiche virtuose. In particolare, se si esagera con l’analisi ci si espone al rischio “paralisi”. Ci si sofferma troppo sui particolari, si ricercano prove e controprove e nel frattempo le opportunità sfumano. Sprecare il proprio tempo, nel Forex come nella vita, equivale a sprecare denaro.

Immagine 6 Errori Mortali da Evitare Quando Fai Forex Trading

Eccesso di trading

La maggior parte dei trader piazza troppi trade, quindi utilizza un approccio che si focalizza nel brevissimo periodo. Niente di strano, se non fosse che tale strategia è probabilmente la più difficile da mettere in pratica. Paradossalmente, produrre analisi di lungo periodo è più facile che produrre analisi di brevissimo periodo. Il fattore decisivo, in questo caso, è la volatilità, spesso fuori controllo se si restringe eccessivamente il campo di indagine. Un altro fattore che favorisce questo atteggiamento è l’euforia: se il trader ricerca sensazioni adrenaliniche, rischia di andare in “overtrading” e complicarsi la vita.

Ignorare il money management

E’ un errore comune, benché compiuto soprattutto dai principianti. Il money management è quella pratica che consente la gestione efficace del capitale e il controllo del rischio. Il trader deve sapere in ogni momento quanto rischia di perdere. Soprattutto, deve decidere quanto è disposto a perdere e tradare in funzione di tale decisione. Il rischio è navigare a vista, commettere errori o fermarsi troppo tardi.

Non studiare

E’ l’errore tipico dei principianti. Senza lo studio, quindi senza un percorso formativo alle spalle, il trader viene soverchiato dalla complessità del mercato, dalle difficoltà che inevitabilmente troverà nell’utilizzo della piattaforma. Si trova in parole povere… Disarmato.

Soccombere alle emozioni

Le emozioni sono i nemici numeri uno del trader: compromettono le capacità decisionali, sottraggono lucidità e rendono tutto più difficile. Il consiglio è fermarsi quando ci si accorge di avere uno stato d’animo turbato o posticipare il trading con i soldi reali.

Non fare pratica con le demo

I principianti devono focalizzarsi sulla teoria ma anche sulla pratica. Gli account demo sono uno strumento molto utile, in grado di completare la formazione del trader.