Negli ultimi anni, con la crisi economica e l’incertezza dei mercati finanziari, i risparmiatori sono tornati ad investire nei metalli preziosi, in particolare nell’oro, nel platino, nell’argento e nel rame. Se fino ad un recente passato gli investitori preferivano investire in azioni e obbligazioni, in quanto prontamente trasferibili e più remunerativi, oggi si è tornati ad investire in materie prime o commodities. L’oro è un metallo prezioso considerato dalla maggior parte dei trader come un bene “rifugio” che consente di porre al riparo propri risparmi in momenti di “turbolenza finanziaria” e di incertezza. Inoltre, ogni investitore può acquistare facilmente lingotti d’oro (l’oro nella sua forma fisica), da un rivenditore professionale o, in alcuni casi, da una banca.

Tuttavia, con l’avvento e lo sviluppo del mercato degli strumenti finanziari derivati (Futures e Opzioni), è più semplice e veloce fare trading o compravendere la materia prima, senza dover acquistare fisicamente il metallo. Vediamo in questa guida per neofiti quali sono le strategie di investimento più interessanti per guadagnare con l’oro.

Oro: quali sono gli elementi che influenzano la quotazione?

Prima di investire in oro, si deve valutare sempre e comunque quali sono gli elementi e i fattori che influenzano il prezzo del metallo prezioso. Uno tra questi è il dollaro statunitense: dal momento che la materia prima viene acquistata con questa valuta, la quotazione dell’oro subisce un sensibile incremento del prezzo a seguito di un apprezzamento del $. Oltre al dollaro, la quotazione del prezioso è influenzata dall’andamento dei mercati finanziari e borsistici: in uno scenario macroeconomico di incertezza e di instabilità geopolitica, i trader e gli investitori prediligono investire in metalli o materie prime, piuttosto che in titoli azionari, bond, criptovalute e beni immobiliari. Inoltre, tra i fattori che influenzano il trend della quotazione dell’oro si devono considerare:

  • la domanda
  • l’offerta;
  • la speculazione.

La domanda di gioielli in oro è costantemente in discesa e questo trend “ribassista” è correlato alla minore richiesta da parte dei Governi (in particolare dalla Cina, Russia e Medio Oriente), dai rischi geopolitici e dalla debolezza dell’economia planetaria. Inoltre, non si deve dimenticare che la domanda da parte delle banche centrali è aumentata negli ultimi tempi, anche se si tratta di una ripresa piuttosto “timida” (1%).

Investire nell’oro: quali sono le migliori strategie per guadagnare?

Fin dai tempi antichi, l’oro è stato considerato uno dei principali e migliori asset su cui investire i propri capitali. Oggi gli investitori, a seguito della crisi e dell’incertezza sui mercati finanziari, sono tornati ad includere nel proprio portafoglio investimenti le materie prime, in particolare l’oro, che consente di ridurre il rischio e di diversificare l’investimento nel medio-lungo termine. Quali sono le principali tattiche per investire in oro? Acquistare lingotti d’oro, investire in fondi comuni, in Futures, acquistare titoli azionari di compagnie estrattive e minerarie e di produttori di gioielli: ecco le strategie per introitare. Ci sono quindi differenze tra oro fisico e oro finanziario, quale conviene? In linea generale, possiamo notare fin da subito che investire in oro conviene sempre in quanto:

  • è sempre accettato anche in tempo di guerra,
  • tende a conservare un valore stabile rispetto ad altri asset (criptovalute, titoli azionari, etc.),
  • può essere liquidato in ogni parte del mondo (è un “bene rifugio” planetario).

Lingotti d’oro

Acquistare lingotti d’oro è il modo più noto e popolare per investire nel metallo prezioso fisico. Solitamente è questa la via maestra che viene prediletta da chi punta sull’oro come bene rifugio. Tuttavia, si deve valutare tra centinaia di operatori e rivenditori professionali che sono autorizzati a vendere lingotti d’oro con la relativa certificazione. È molto importante affidarsi a validi professioni e a rivenditori autorizzati nella commercializzazione di lingotti d’oro con il rilascio della certificazione, il documento su cui viene riportato il livello di purezza del metallo. Ad esempio, 999,9 millesimi indica la purezza assoluta. Inoltre, è un errore comune pensare all’acquisto dei lingotti di Fort Knox: in commercio sono disponibili lingottini d’oro di peso variabile, anche di appena 10 grammi. Ovviamente, maggiore è il peso del lingotto acquistato, più alto è il suo costo ed il suo valore.

Monete d’oro

Un altro modo per investire in oro fisico è acquistare e detenere monete d’oro: dollari, sterline, marengo, ducato, etc. … ci sono innumerevoli gold coins da valutare e da acquistare per diversificare il proprio portafoglio. Una delle migliori e più interessanti monete d’oro da prendere in considerazione è il Krugerrand d’oro, una moneta della Repubblica Sudafricana coniata la prima volta nel 1957 con la finalità di sostenere uno dei settori emblematici dell’economia sudafricana. Il Krugerrand è, ancora oggi, una moneta avente corso legale nello Stato sudafricano: la sua quotazione odierna è di € 1013.00. 

Trading CFD Oro

Oltre all’acquisto di oro fisico, un’altra strategia davvero interessante per investire nel metallo prezioso è quella di poter guadagnare con le quotazioni dell’oro. Negli ultimi tempi, sta conoscendo un vero e proprio boom il trading di CFD sull’oro. Fare trading di CFD (contratti finanziari derivati) comporta l’apertura di un conto reale su una Piattaforma di trading (eToro, AvaTrade, Markets.com o altri Broker Forex) e, ogni investitore scommette sull’andamento delle quotazioni dell’asset sottostante legato all’oro stesso. Se si ritiene che, alla luce del contesto macroeconomico e dello scenario geopolitico, possa esserci una corsa all’oro come bene rifugio, allora è bene iniziare a compravendere CFD che consentono di introitare capital gains, anche qualora il prezzo del metallo giallo subisca un deprezzamento (posizione short). Nonostante gli indubbi vantaggi derivanti dal negoziare CFD sull’oro rispetto all’acquisto di lingotti e di gold coins, è sempre consigliabile esercitarsi con un Conto Demo, prima di aprire una posizione.

Tra i tanti broker che permettono di investire sull’andamento del prezzo dell’oro, la Piattaforma Plus500 mette a disposizione tutta una serie di strumenti operativi e tool grafici che aiutano a definire la tua strategia di negoziazione. Ovviamente investire sull’oro con i CFD è rischioso e per contenere questo rischio la cosa migliore da fare è diversificare gli investimenti, accrescere le proprie competenze finanziarie e rimanere costantemente aggiornati seguendo la pubblicazione delle news in tempo reale.