In questo articolo analizziamo il calendario economico della settimana che va dall’11 al 15 giugno 2018. Riporteremo gli eventi più importanti, menzioneremo le previsioni degli analisti e cercheremo di prevedere l’impatto sul Forex.

Perché analizzare il calendario economico? Esso è lo strumento principe per chi intende praticare una efficace analisi fondamentale, ovvero lo studio degli eventi economici (e non) in grado di influire sui cambi. Il calendario economico dà contezza proprio di tali eventi, chiamati in gergo tecnico “market mover”. Il calendario economico è organizzato settimanalmente e offre informazioni specifiche circa la data e il giorno dell’evento, la valuta di riferimento, le rilevazioni precedenti e le previsioni degli analisti.

Immagine Calendario Economico Settimana 11 – 15 Giugno 2018

Il calendario economico riposta tutti gli eventi, a prescindere dal loro reale peso. I trader del Forex sono chiamati a prenderli in considerazione nella loro interezza, ma a soffermarsi in maniera specifica su quelli importanti o, almeno, su quelli che impattano sul paniere di valute in loro possesso.

 

Calendario economico dell’11 giugno 2018

Saldo della bilancia commerciale del Regno Unito

  • Orario: 10.30
  • Valuta di riferimento: Sterlina inglese (GBP)
  • Meccanismo di impatto: La bilancia commerciale è un parametro molto importante in quanto influenza in maniera diretta la quantità di denaro in circolo e, di conseguenza, i rapporti tra le valute. In linea di massima, quando la bilancia  commerciale migliore (o si riduce il deficit o aumenta il surplus) la valuta va incontro a rafforzamento. Quando la bilancia commerciale peggiora (o si riduce il surplus o aumenta il deficit) la valuta va incontro a indebolimento. Il Regno Unito è storicamente un paese importatore ma dovrebbe vedere un miglioramento del deficit.
  • Periodo di riferimento: Aprile 2018
  • Dato precedente: -12,29 miliardi
  • Previsione degli analisti: -11,35 miliardi

Produzione manifatturiera nel Regno Unito

  • Orario: 10.30
  • Valuta di riferimento: Sterlina inglese (GBP)
  • Meccanismo di impatto: La produzione manifatturiera è un parametro importante in una prospettiva di analisi dell’economia reale e, nello specifico, della forza industriale. Il dato esprime la variazione in termini percentuali del valore dei beni prodotti dal settore manifatturiero. Migliore è la variazioni, migliore è l’impatto (in senso rialzista) sulla valuta. Il Regno Unito sta vivendo un periodo di bassa crescita, e ciò dovrebbe riflettersi anche sul dato della produzione manifatturiera.
  • Periodo di riferimento: aprile 2018
  • Dato precedente: -0,1%
  • Previsione degli analisti: -0,2%

 

Calendario economico del 12 giugno 2018

Indice dei salari medi inclusi bonus nel Regno Unito

  • Orario: 10.30
  • Valuta di riferimento: Sterlina inglese (GBP)
  • Meccanismo di impatto: L’indice misura la variazione del valore dei salari medi inclusi i premi di produzione. L’indice va correlato all’inflazione, dal momento che una crescita dei prezzi troppo sostenuta può erodere l’aumento dei salari. Ad ogni modo, se i salari aumentano, la valuta si apprezza. Se diminuiscono, la valuta si deprezza. A livello nominale, i salari crescono con una certa velocità nel Regno Unito, ma non abbastanza da superare in maniera netta l’inflazione.
  • Periodo di riferimento: aprile 2018
  • Dato precedente: 2,60 %
  • Previsione degli analisti: 2,60 %

Tasso di disoccupazione nel Regno Unito

  • Orario: 10.30
  • Valuta di riferimento: Sterlina inglese (GBP)
  • Meccanismo di impatto: Il tasso di disoccupazione è un buon termometro della saluta del mondo del lavoro. Se il tasso aumenta o comunque supera le aspettative, l’impatto sulla valuta è positivo. Se il tasso diminuisce o comunque delude le aspettative, la valuta si deprezza. Il tasso di disoccupazione nel Regno Unito dovrebbe confermarsi stabile e a livelli ottimali.
  • Periodo di riferimento: Maggio 2018
  • Dato precedente: 4,2%
  • Previsione degli analisti: 4,2 %

Rilevazione ZEW del sentimento sull’economia tedesca

  • Orario: 11.00
  • Valuta di riferimento: Euro (EUR)
  • Meccanismo di impatto: L’indice è elaborato a partire da una indagine condotta dallo  su 350 investitori e analisti tedeschi. Misura il grado di fiducia rispetto alle condizioni economiche, soprattutto in prospettiva futura. Il valore che separa ottimismo da pessimismo è lo zero. A giudicare dai risultati, i tedeschi nutrono poca fiducia per l’immediato futuro. L’impatto sull’euro, per quanto limitato, c’è in ogni caso, essendo quella della Germania la più importante economia dell’area.
  • Periodo di riferimento: Maggio 2018
  • Dato precedente: -8,2
  • Previsione degli analisti: -13,0

Indice dei prezzi al consumo negli Stati Uniti

  • Orario: 14.30
  • Valuta di riferimento: Dollaro Americano (USD)
  • Meccanismo di impatto: L’inflazione è uno dei parametri più importanti per il trader del Forex. Oltre a offrire una panoramica dell’economia reale, infatti, orienta le scelte di politica monetaria, che a loro volta influiscono direttamente sui rapporti valutari. In genere, quando l’inflazione si avvicina (da qualsiasi direzione) all’obiettivo del 2% la valuta si posizione in maniera rialzista. Accade il contrario, invece, quando l’inflazione si allontana dall’obiettivo. Negli Stati Uniti l’inflazione dovrebbe salire oltre i livelli auspicati.
  • Periodo di riferimento: da maggio 2017 a maggio 2018
  • Dato precedente: 2,5%
  • Previsione degli analisti: 2,8%

 

Calendario economico del 13 giugno 2018

Indice dei prezzi alla produzione negli Stati Uniti

  • Orario: 14.30
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto: L’indice dei prezzi alla produzione è l’inflazione rilevata nel passaggio dei beni dalla produzione al commercio. E’ un parametro importante perché, di fatti, anticipa l’inflazione. Per il resto, il meccanismo è identico. Anche in questo caso è posto un obiettivo (pari al 2% circa) e anche in questo caso la valuta è influenzata dal movimento dei prezzi verso o lontano da tale target.
  • Periodo di riferimento: maggio 2018
  • Dato precedente: 0,1%
  • Previsione degli analisti: 0,3%

Scorte di petrolio greggio negli Stati Uniti

  • Orario: 16.30
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto: Gli Stati Uniti figurano tra i grandi produttori di petrolio a livello mondiale. Le dinamiche delle loro scorte, dunque, influenzano l’offerta e di conseguenza anche il prezzo. Dopo mesi e mesi di tagli, funzionali a un amento dei prezzi del petrolio, gli USA stanno aumentando progressivamente le loro scorte. Nell’ultima settimana, però, dovrebbe essere rilevato un piccolo taglio.
  • Periodo di riferimento: 4-10 giugno 2018
  • Dato precedente: + 2,072 milioni di barili
  • Previsione degli analisti: -1,842 milioni di barili

Decisione sui tassi di interesse della Federal Reserve

  • Orario: 20.00
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto: E’ il market mover più importante dell’intero panorama Forex. Esso incide sul costo del dollaro, e quindi sui rapporto tra il biglietto verde e tutte le altre valute.
  • Periodo di riferimento: attuale
  • Dato precedente: 1,75%
  • Previsione degli analisti: 2,00%

Calendario economico del 14 giugno 2018

Tasso di disoccupazione in Australia

  • Orario: 03.30
  • Valuta di riferimento: Dollaro australiano (AUD)
  • Meccanismo di impatto:  Il tasso di disoccupazione è un buon termometro della saluta del mondo del lavoro. Se il tasso aumenta o comunque supera le aspettative, l’impatto sulla valuta è positivo. Se il tasso diminuisce o comunque delude le aspettative, la valuta si deprezza. Il tasso di disoccupazione in Australia è basso ma dovrebbe scendere di circa un decimo.
  • Periodo di riferimento: maggio 2018
  • Dato precedente: 5,6%
  • Previsione degli analisti: 5,5%

Produzione industriale in Cina

  • Orario: 04.00
  • Valuta di riferimento: Yuan cinese (CNY)
  • Meccanismo di impatto:  La produzione industriale è un parametro efficace per valutare lo stato di salute di una economia. Il dato influenza in maniera significativa, per quanto indiretta, il valore della moneta. Quando la produzione si rivela migliore del previsto si segnala un apprezzamento. Quando essa si rivela peggiore del previsto si segnala un deprezzamento. Ad ogni modo, la produzione industriale in Cina dovrebbe riconfermarsi su ottimi livelli.
  • Periodo di riferimento: maggio 2017 – maggio 2018
  • Dato precedente: 7%
  • Previsione degli analisti: 6,9%

Vendite al dettaglio nel Regno Unito

  • Orario: 10.30
  • Valuta di riferimento: Sterlina inglese (GBP)
  • Meccanismo di impatto:  Le vendite al dettaglio rappresentano un market mover notevole in quanto danno l’idea dei consumi e, soprattutto, della futura inflazione, la quale impatta a sua volta sulle scelte di politica monetaria. In linea di massima, quando le vendite salgono, sale anche la quotazione della moneta. Accade il contrario se le vendite scendono.
  • Periodo di riferimento: maggio 2018
  • Dato precedente: 1,6%
  • Previsione degli analisti: 0,5%

Vendite al dettaglio negli Stati Uniti

  • Orario: 13.40
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto:  Stesse meccaniche, ovviamente, per le vendite negli Stati Uniti. Le quali, però, vanno un po’ più a rilento.
  • Periodo di riferimento: maggio 2018
  • Dato precedente: 0,2%
  • Previsione degli analisti: 0,4%

Decisione del tasso di interesse della Banca Centrale Europea

  • Orario: 13.45
  • Valuta di riferimento: Euro (EUR)
  • Meccanismo di impatto:  La manipolazione dei tassi di interesse influenza direttamente i rapporti valutari. In teoria, se i tassi vengono alzati la valuta si apprezza, se i tassi vengono ridotti la valuta si deprezza. In seno alla BCE, almeno in relazione alla decisione di mercoledì, tutti i giochi sono stati fatti: i tassi di interesse verranno riconfermati a zero, mentre il tasso sui depositi dovrebbe essere lasciato a -0,40%.  Alle 15.30 seguirà la conferenza di Mario Draghi, che certamente risulterà interessante per via delle dichiarazioni circa le prospettive economiche che certamente non farà mancare.
  • Periodo di riferimento: attuale
  • Dato precedente: 0,0%
  • Previsione degli analisti: 0,0%

 

Calendario economico dell’15 giugno 2018

Decisione del tasso di interesse della Bank of Japan

  • Orario: 13.45
  • Valuta di riferimento: Yen giapponese (JPY)
  • Meccanismo di impatto:  La decisione sui tassi di interesse è il market mover più importante in quanto il costo del denaro, di fatto, incide in maniera diretta sui rapporti tra le valute. Nello specifico, quando il tasso viene aumentato, la valuta subisce una spinta rialzista; quando il tasso viene abbassato, la valuta subisce una spinta ribassista. Il Giappone dovrebbe perseverare con la sua politica di tassi più che bassi, addirittura negativi. Sullo sfondo, una inflazione ancora troppo ridotta e i salari fermi.
  • Periodo di riferimento: attuale
  • Dato precedente: -0,10%
  • Previsione degli analisti: -0,10

Saldo della bilancia commerciale dell’eurozona

  • Orario: 11.00
  • Valuta di riferimento: Euro (EUR)
  • Meccanismo di impatto: Come già illustrato in questo testo, la bilancia commerciale (differenza tra il valore dei beni esportati e i beni importati) incide direttamente sulla massa monetaria e quindi sui rapporti tra le monete. Se la bilancia migliora, la valuta si apprezza. Se la bilancia peggiore, la valuta si deprezza. L’eurozona è tradizionalmente una comunità esportatrice e dovrebbe confermare questa tendenza anche in occasione della rilevazione di venerdì. Gli analisti, però, non hanno prodotto stime precise.
  • Periodo di riferimento: Aprile 2018
  • Dato precedente: 26,9 miliardi
  • Previsione degli analisti: //

Indice dei prezzi al consumo nell’eurozona

  • Orario: 11.00
  • Valuta di riferimento: Euro (EUR)
  • Meccanismo di impatto: L’inflazione è storicamente un problema endemico nell’eurozona. Nello specifico, la bassa inflazione. Proprio questa è stata uno dei fattori che hanno impedito una fuoriuscita rapida dalla crisi. Ad ogni modo, dopo le politiche monetaria ultra-espansive della BCE, i prezzi hanno cominciato ad aumentare sempre di più. La rilevazione di venerdì dovrebbe consacrare il risultato tanto sperato: una inflazione annuale vicina a 2%.
  • Periodo di riferimento: maggio 2017 – maggio 2018
  • Dato precedente: 1,9%
  • Previsione degli analisti: 1,9%

Produzione industriale degli Stati Uniti

  • Orario: 15.15
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto: La produzione industriale incide in maniera direttamente proporzionale sulla valuta di riferimento. Negli Stati Uniti, da questo punto di vista, dovremmo assistere a un (seppur temporaneo) rallentamento.
  • Periodo di riferimento: Maggio 2018
  • Dato precedente: 0,7%
  • Previsione degli analisti: 0,2%