Scarica GRATIS la Strategia Video Gratuita: Come Fare Scalping sul DAX. CLICCA QUI!

In questo articolo analizziamo il calendario economico della settimana che va dall’11 al 15  novembre 2019. Riporteremo gli eventi più importanti, menzioneremo le previsioni degli analisti e cercheremo di prevedere l’impatto sul Forex.

Perché analizzare il calendario economico? Esso è lo strumento principe per chi intende praticare una efficace analisi fondamentale, ovvero lo studio degli eventi economici (e non) in grado di influire sui cambi. Il calendario economico dà contezza proprio di tali eventi, chiamati in gergo tecnico “market mover”. Il calendario economico è organizzato settimanalmente e offre informazioni specifiche circa la data e il giorno dell’evento, la valuta di riferimento, le rilevazioni precedenti e le previsioni degli analisti.

adv-63

Il calendario economico riporta tutti gli eventi, a prescindere dal loro reale peso. I trader del Forex sono chiamati a prenderli in considerazione nella loro interezza, ma a soffermarsi in maniera specifica su quelli importanti o, almeno, su quelli che impattano sul paniere di valute in loro possesso.

Calendario economico dell’11 novembre 2019

Prodotto Interno Lordo del Regno Unito

  • Orario: 10.30
  • Valuta di riferimento: Sterlina inglese (GBP)
  • Meccanismo di impatto:  Il PIL é un market mover fondamentale perché sintetizza lo stato di salute dell’economia nazionale. Maggiore è la crescita del PIL, maggiore è la spinta al rialzo che la moneta assorbe. Ovviamente se il PIL ristagna, decresce o delude le aspettative la spinta è al ribasso. Negli ultimi dodici mesi l’economia britannica dovrebbe essere cresciuta dell’1,4%, più o meno come nei dodici mesi precedenti.
  • Periodo di riferimento:  Terzo trimestre 2018 – Terzo trimestre 2019
  • Dato precedente: 1,3%
  • Previsione degli analisti: 1,4%

Produzione industriale del Regno Unito

  • Orario: 10.30
  • Valuta di riferimento: Sterlina inglese (GBP)
  • Meccanismo di impatto:  La produzione industriale è un market mover che indica la variazione dei beni prodotti dal settore industriale. Se cresce più del previsto, la valuta si deprezza, se cresce lentamente o addirittura decresce la valuta si deprezza. Nell’ultimo anno la produzione industriale dovrebbe essersi ridotta parecchio nel Regno Unito.
  • Periodo di riferimento:  Settembre 2018 – Settembre 2019
  • Dato precedente: -1,8%
  • Previsione degli analisti: -0,9%

Saldo della bilancia commerciale del Regno Unito

  • Orario: 10.30
  • Valuta di riferimento: Sterlina inglese (GBP)
  • Meccanismo di impatto:  Il saldo della bilancia commerciale è un market mover spesso trascurato ma importantissimo. Infatti, impatta sulla massa monetaria e quindi influenza (quasi) direttamente il valore delle monete. Nello specifico, se il saldo migliora (aumenta il surplus o diminuisce il deficit), la valuta si apprezza; se il saldo peggiora (aumenta il deficit o diminuisce il surplus) la valuta si deprezza. Gli analisti prevedono un peggioramento del deficit commerciale a settembre.
  • Periodo di riferimento:  Settembre 2019
  • Dato precedente: -9,81 miliardi
  • Previsione degli analisti: -10,0 miliardi

Calendario economico del 12 novembre 2019

Indice dei salari medi inclusi bonus del Regno Unito

  • Orario: 10.30
  • Valuta di riferimento: Sterlina inglese (GBP)
  • Meccanismo di impatto:  L’indice segnala la variazione dei salari medi, inclusi i premi di produzione. E’ un dato importante in quanto offre una panoramica della crescita economica in un paese. Va inoltre correlato all’inflazione, per valutare se l’aumento dei prezzi stia erodendo realmente il potere di acquisto. Ad ogni modo, maggiore è l’aumento dei salari, migliore è l’impatto sulla valuta. La questione salari-inflazione è seguita con molta attenzione nel Regno Unito, visto l’elevato rischio che l’inflazione superi l’aumento dei salari.
  • Periodo di riferimento:  Settembre 2019
  • Dato precedente: 3,8%
  • Previsione degli analisti: 4,0%

Tasso di disoccupazione del Regno Unito

  • Orario: 10.30
  • Valuta di riferimento: Sterlina inglese (GBP)
  • Meccanismo di impatto:  Il tasso di disoccupazione è il market mover più importante tra quelli che riguardano il mondo del lavoro. Ovviamente, se aumenta la valuta si deprezza; se diminuisce la valuta si apprezza. Il tasso di disoccupazione britannico dovrebbe aumentare di un decimo di punto, segnale che le difficoltà economiche stanno coinvolgendo anche il mondo del lavoro.
  • Periodo di riferimento:  Settembre 2019
  • Dato precedente: 3,8%
  • Previsione degli analisti: 3,9%

Rilevazione ZEW del sentimento sull’economia tedesca

  • Orario: 11.00
  • Valuta di riferimento: Euro (EUR)
  • Meccanismo di impatto:  L’indice è frutto di un sondaggio condotto su un campione di migliaia di consumatori, a cui è stata chiesta un’opinione sul futuro dell’economia tedesca. Il valore che funge da spartiacque è lo zero. Se l’indice cresce, la valuta si apprezza. Se l’indice sale, la valuta si deprezza. In Germania c’è parecchia sfiducia sulle sorti dell’economia, causato sia dai timori di una frenata globale sia dalle pessime stime pubblicate in questo periodo. Le previsioni degli analisti segnalano un indice in territorio pesantemente negativo, persino peggiore rispetto a quello elaborato nel mese scorso
  • Periodo di riferimento:  Novembre 2019
  • Dato precedente: -22,8
  • Previsione degli analisti: -27,0

Calendario economico del 13 novembre 2019

Decisione sul tasso di interesse della Nuova Zelanda

  • Orario: 03.00
  • Valuta di riferimento: Dollaro neozelandese (NZD)
  • Meccanismo di impatto:  E’ il market mover più importante. I tassi di interesse, infatti, impattano direttamente sulla massa monetaria e quasi direttamente sul loro valore delle varie divise nazionali. Quando i tassi vengono aumentati, la valuta tende ad apprezzarsi. Quando i tassi vengono ridotti, la valuta tende a indebolirsi. La banca centrale neozelandese dovrebbe confermare i tassi in territorio espansivo.
  • Periodo di riferimento:  Attuale
  • Dato precedente: 1,0%
  • Previsione degli analisti: 1,0%

Indice dei prezzi al consumo del Regno Unito

  • Orario: 10.30
  • Valuta di riferimento: Sterlina inglese (GBP)
  • Meccanismo di impattoL’inflazione è il parametro più importante dopo la decisione sui tassi di interesse, anche perché influenza quest’ultima in modo quasi diretto. Se l’inflazione si muove verso il target del 2% (a prescindere dalla direzione), la valuta ne trae giovamento. Se si allontana, la valuta subisce un impatto negativo. Gli analisti prevedono una inflazione in aumento su base mensile. 
  • Periodo di riferimento:  Ottobre 2019
  • Dato precedente: 0,1%
  • Previsione degli analisti: 0,2%

Produzione industriale dell’Unione Europea

  • Orario: 11.00
  • Valuta di riferimento: Euro (EUR)
  • Meccanismo di impatto:  L’UE è attraversata da venti recessivi. Ciò si sta riflettendo sui principali indicatori economici, tra cui anche quello della produzione industriale. Le performance in aggregato anno su anno dovrebbe suggerire un certo rallentamento della produzione industriale.
  • Periodo di riferimento:  Settembre 2019
  • Dato precedente: 0,4%
  • Previsione degli analisti: 0,3%

Indice dei prezzi al consumo degli Stati Uniti

  • Orario: 10.30
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto:  L’inflazione degli Stati Uniti è al centro di aspre polemiche. Giudicata troppo bassa, sta generando pressioni circa un taglio più corposo dei tassi di interesse. Tuttavia, relativamente a ottobre, i prezzi dovrebbero aver subito una piccola accelerazione.
  • Periodo di riferimento:  Ottobre 2019
  • Dato precedente: 0,1%
  • Previsione degli analisti: 0,2%

Calendario economico del 14 novembre 2019

Prodotto Interno Lordo del Giappone

  • Orario: 00.50
  • Valuta di riferimento: Yen giapponese (JPY)
  • Meccanismo di impatto:  Il PIL del Giappone cresce a un ritmo tradizionalmente basso, e questa tendenza dovrebbe essere confermata dal dato del terzo trimestre.
  • Periodo di riferimento:  Terzo trimestre 2019
  • Dato precedente: 0,3%
  • Previsione degli analisti: 0,1%

Variazione del livello di occupazione in Australia

  • Orario: 01.30
  • Valuta di riferimento: Dollaro australiano (AUD)
  • Meccanismo di impatto:  Questo market mover rileva, in termini assoluti, l’aumento del numero degli occupati registrati nel periodo di riferimento. Maggiore è la variazione, migliore è l’impatto sulla valuta. E’ chiaramente un market mover importantissimo del mercato del lavoro. A ottobre gli occupato dovrebbero essere aumentati a un ritmo leggermente superiore a quello registrato nel mese precedente.
  • Periodo di riferimento:  Ottobre 2019
  • Dato precedente: 14.700
  • Previsione degli analisti: 15.000

Produzione industriale della Cina

  • Orario: 03.00
  • Valuta di riferimento: Yuan cinese (CNY)
  • Meccanismo di impatto:  La produzione industriale cinese sta andando incontro a progressivi rallentamenti. Questa tendenza dovrebbe essere confermata dal dato anno su anno, che pur rivelandosi in assoluto elevato, è comunque parecchio peggiore rispetto al precedente.
  • Periodo di riferimento:  Ottobre 2018 – Ottobre 2019
  • Dato precedente: 5,8%
  • Previsione degli analisti: 5,0%

Prodotto Interno Lordo della Germania

  • Orario: 08.00
  • Valuta di riferimento: Euro (EUR)
  • Meccanismo di impatto: I timori per il ritorno della recessione in Europa e quindi anche in Germania sono forti, e dovrebbero essere rafforzati dal dato del terzo trimestre, che si preannuncia negativo.
  • Periodo di riferimento:  Terzo trimestre 2019
  • Dato precedente: -0,1%
  • Previsione degli analisti: -0,1%

Vendite al dettaglio del Regno Unito

  • Orario: 10.30
  • Valuta di riferimento: Sterlina inglese (GBP)
  • Meccanismo di impatto: Il dato suggerisce la variazione, espressa in percentuale, del valore di beni venduti al dettaglio, quindi ai consumatori, nel periodo di riferimento. La sua importanza deriva dalla capacità di incidere sulla futura inflazione e quindi, indirettamente, sulla politica monetaria. In astratto, ma spesso in pratica, a un aumento considerevole delle vendite segue un apprezzamento significativo della valuta. Anno su anno, le vendite britanniche dovrebbero essersi rese protagoniste di una buona performance.
  • Periodo di riferimento:  Ottobre 2018 – Ottobre 2019
  • Dato precedente: 3,1%
  • Previsione degli analisti: 3,2%

Indice dei prezzi alla produzione degli Stati Uniti

  • Orario: 14.30
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto:  L’indice esprime la variazione dei prezzi registrati al passaggio della merce dai produttori ai commercianti. Le dinamiche di impatto sono simili a quelle dell’inflazione. Rispetto a quest’ultima, esprime comunque un valore predittivo. I prezzi alla produzione negli Stati Uniti dovrebbero essere aumentati dello 0,1% a ottobre. Un valore basso, per quanto superiore a quello precedente, e che certamente suggerisce una certa tendenza alla deflazione.
  • Periodo di riferimento:  Ottobre 2019
  • Dato precedente: -0,3%
  • Previsione degli analisti: 0,1%

Calendario economico dell’15 novembre 2019

Saldo della bilancia commerciale dell’Unione Europea

  • Orario: 11.00
  • Valuta di riferimento: Euro (EUR)
  • Meccanismo di impatto:  Il saldo della bilancia dell’UE è tendenzialmente positiva, vista la tendenza all’export della maggior parte dei paesi europei. Tuttavia, anche questo dato di recente è stato intaccato dal peggioramento del clima economico. Farà sicuramente eccezione il saldo di settembre, che si preannuncia in aumento di un paio di miliardi.
  • Periodo di riferimento:  Settembre 2019
  • Dato precedente: 14,7 miliardi
  • Previsione degli analisti: 17,5 miliardi

Indice dei prezzi al consumo dell’area Euro

  • Orario: 11.00
  • Valuta di riferimento: Euro (EUR)
  • Meccanismo di impatto:  L’inflazione, anzi la bassa inflazione, è uno dei tanti problemi che l’area euro deve affrontare. Tuttavia, dopo mesi di performance pessime e all’insegna della disinflazione, i prezzi dovrebbero essere cresciuti a un ritmo più che apprezzabile.
  • Periodo di riferimento:  Ottobre 2019
  • Dato precedente: 0,2%
  • Previsione degli analisti: 0,2%

Vendite al dettaglio degli Stati Uniti

  • Orario: 14.30
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto:  Negli Stati Uniti sono forti i timori per la fine del ciclo espansivo, timori spesso confermati da pessime performance economiche. Il dato sulle vendite di settembre è tra questi. Il dato di ottobre, però, dovrebbe suggerire un certo miglioramento.
  • Periodo di riferimento:  Ottobre 2019
  • Dato precedente: -0,3%
  • Previsione degli analisti: 0,3%

Produzione industriale degli Stati Uniti

  • Orario: 15.15
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto:  Idem per la produzione industriale, che negli ultimi mesi ha collezionato alcuni segni meno. Dovrebbe farlo anche in merito a ottobre, ma gli analisti stimano una certo ridimensionamento della performance negativa.
  • Periodo di riferimento:  Ottobre 2019
  • Dato precedente: -0,4%
  • Previsione degli analisti: -0,1%

Iscriviti al Canale Telegram di Ok Forex