Corso Forex Base + Avanzato con Saverio Berlinzani

In questo articolo analizziamo il calendario economico della settimana che va dal 22 al 26 luglio 2019. Riporteremo gli eventi più importanti, menzioneremo le previsioni degli analisti e cercheremo di prevedere l’impatto sul Forex.

Perché analizzare il calendario economico? Esso è lo strumento principe per chi intende praticare una efficace analisi fondamentale, ovvero lo studio degli eventi economici (e non) in grado di influire sui cambi. Il calendario economico dà contezza proprio di tali eventi, chiamati in gergo tecnico “market mover”. Il calendario economico è organizzato settimanalmente e offre informazioni specifiche circa la data e il giorno dell’evento, la valuta di riferimento, le rilevazioni precedenti e le previsioni degli analisti.

adv-228

Il calendario economico riporta tutti gli eventi, a prescindere dal loro reale peso. I trader del Forex sono chiamati a prenderli in considerazione nella loro interezza, ma a soffermarsi in maniera specifica su quelli importanti o, almeno, su quelli che impattano sul paniere di valute in loro possesso.

Calendario economico del 22 luglio 2019

Vendite all’ingrosso in Canada

  • Orario: 14.30
  • Valuta di riferimento: Dollaro canadese (CAD)
  • Meccanismo di impatto:  Il dato suggerisce la variazione del valore dei beni venduti nel commercio all’ingrosso. E’ un dato importante in quanto anticipa quello sulle vendite al dettaglio. Ovviamente, quando la variazione è positiva e superiore alle aspettative, la valuta tende ad apprezzarsi. Quando la variazione delude o addirittura è negativa, la valuta tende a deprezzarsi. Dopo l’eccellente performance di aprile, le vendite di maggio dovrebbero essere aumentate solo di qualche decimale.
  •  Periodo di riferimento: Maggio 2019
  • Dato precedente: 1,7%
  • Previsione degli analisti: 0,2%

Calendario economico del 23 luglio 2019

Indice dei prezzi al consumo in Brasile

  • Orario: 14.00
  • Valuta di riferimento: Real brasiliano (BRL)
  • Meccanismo di impatto:  L’indice dei prezzi al consumo non è altro che l’inflazione. Essa influenza in maniera significativa i cambi poiché orienta le scelte di politica monetaria.  Sintetizzando (e semplificando) una inflazione che si avvicina, a prescindere dalla direzione, al 2% annuo produce un apprezzamento della valuta. Al contrario, una inflazione che si allontana da questo obiettivo produce un deprezzamento. Il Brasile soffre di una inflazione molto elevata, che ha spinto la banca centrale a mantenere i tassi molto alti. Il dato anno su anno dovrebbe confermare un aumento dei prezzi al 3,84%.
  •  Periodo di riferimento: 15 luglio 2018 – 15 luglio 2019
  • Dato precedente: 3,84%
  • Previsione degli analisti: 3,84%

Vendite di abitazioni esistenti negli Stati Uniti

  • Orario: 16.00
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto:  Questo market mover segnala, molto semplicemente, il numero di case “esistenti”, termine che significa “case costruite da più di cinque anni”, vendute nel periodo di riferimento. E’ un indicatore del settore immobiliare, che funge da traino per l’economia reale nel suo complesso. Ovviamente, maggiori sono le vendite migliore è l’impatto sulla valuta. Gli analisti si aspettano un leggero decremento rispetto alla rilevazione precedente.
  •  Periodo di riferimento: Giugno 2019
  • Dato precedente: 5,34 milioni
  • Previsione degli analisti: 5,25 milioni

Fiducia dei consumatori nell’Unione Europea

  • Orario: 16.00
  • Valuta di riferimento: Euro (EUR)
  • Meccanismo di impatto:  L’indice è frutto di un sondaggio condotto su migliaia di consumatori europei circa le prospettive dell’economia. Il valore che funge da spartiacque tra sfiducia e fiducia è lo zero. Se l’indice sale oltre le aspettative, ciò va inteso in senso rialzista per la valuta. Accade il contrario se l’indice delude o addirittura scende. Nell’Unione Europea la fiducia dovrebbe mantenersi su livelli molto bassi, seppur di poco superiori alla rilevazione precedente.
  •  Periodo di riferimento: Luglio 2019
  • Dato precedente: -7,2
  • Previsione degli analisti: -6,5

Calendario economico del 24 luglio 2019

Indice dei direttori agli acquisti del settore manifatturiero nell’Unione Europea

  • Orario: 10.00
  • Valuta di riferimento: Euro (EUR)
  • Meccanismo di impatto:  L’indice dei direttori agli acquisti del settore manifatturiero suggerisce il grado di attività dei responsabili degli acquisti delle imprese impegnate nel terziario. Il valore che funge da spartiacque tra recessione e crescita è il 50. Se l’indice delude, la valuta si deprezza. Se l’indice supera le aspettative, la valuta si apprezza. L’Unione Europea sta attraversando un periodi di incertezza economica e di crescita molto lenta. L’indice relativo a luglio dovrebbe permanere in territorio recessivo, pur migliorando la performance di alcuni decimali.
  •  Periodo di riferimento: Luglio 2019
  • Dato precedente: 47,6
  • Previsione degli analisti: 48,0

Indice dei direttori agli acquisti del settore manifatturiero negli Stati Uniti

  • Orario: 15.45
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto:  L’indice americano dovrebbe segnare un decremento di qualche decimale, avvicinandosi al valore 50. Tale dato dovrebbe alimentare i timori circa l’economia americana, forse vicina alla fine del ciclo espansivo.
  •  Periodo di riferimento: Luglio 2019
  • Dato precedente: 50,6
  • Previsione degli analisti: 50,4

Vendite di nuove abitazioni negli Stati Uniti

  • Orario: 16.00
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto:  Il dato riporta la variazione percentuale di nuove abitazioni, ovvero costruire negli ultimi cinque anni, vendute nel periodo di riferimento. E’ un dato importante in quanto segnala lo stato di salute del comparto immobiliare ed edilizio, che da sempre rappresenta un traino per tutta l’economia. Maggiori sono le vendite, migliore è l’impatto sulla valuta. Dopo un maggio drammatico, il dato dovrebbe portarsi in territorio ampiamente positivo.
  •  Periodo di riferimento: Giugno 2019
  • Dato precedente: -7,8%
  • Previsione degli analisti: 1,9%

Calendario economico del 25 luglio 2019

Decisione sul tasso di interesse della Banca Centrale Europea

  • Orario: 13.45
  • Valuta di riferimento: Euro (EUR)
  • Meccanismo di impatto:  E’ il market mover più importante. I tassi di interesse, infatti, impattano direttamente sulla massa monetaria e quasi direttamente sul loro valore delle varie divise nazionali. Quando i tassi vengono aumentati, la valuta tende ad apprezzarsi. Quando i tassi vengono ridotti, la valuta tende a indebolirsi. La BCE confermerà i tassi a zero, come ampiamente annunciato nei precedenti incontri. Particolarmente interessante sarà la conferenza stampa, nella quale emergeranno sicuramente indizi sul futuro della politica monetaria europea.
  •  Periodo di riferimento: Luglio 2019
  • Dato precedente: 0,0%
  • Previsione degli analisti: 0,0%

Principali ordinativi di beni durevoli negli Stati Uniti

  • Orario: 14.30
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto:  Questo market mover indica la variazione, espressa in percentuale del valore dei beni duraturi richiesti ai produttori. Maggiore è la variazione, migliore è la risposta in termini valutari. Stando agli analisti, gli ordinativi aumenteranno solo dello 0,1%, in luogo dello 0,4%  della rilevazione precedente.
  •  Periodo di riferimento: Giugno 2019
  • Dato precedente: 0,4%
  • Previsione degli analisti: 0,1%

Calendario economico del 26 luglio 2019

Prodotto Interno Lordo negli Stati Uniti

  • Orario: 14.30
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto:  Il Prodotto Interno Lordo è il parametro più efficace per analizzare, da un punto di vista generale, le condizioni di una economia. Se supera le aspettative in termini di crescita, la valuta tende ad apprezzarsi. Se delude le aspettative, la valuta si deprezza. Gli analisti si aspettano una crescita anno su anno del 2%, in rallentamento rispetto alla rilevazione precedente. Tutto ciò dovrebbe alimentare i timori per la fine dei ciclo economico espansivo.
  •  Periodo di riferimento: Secondo trimestre 2018 – Secondo trimestre 2019
  • Dato precedente: 3,1%
  • Previsione degli analisti: 2,0%

Corso Forex Base + Avanzato con Saverio Berlinzani