Nonostante i pareri spesso discordanti tra i conoscitori della materia, le criptovalute hanno raggiunto negli ultimi anni una diffusione globale, diventando una delle forme di investimento più apprezzate per moltissime persone, dai comuni cittadini a tanti personaggi famosi. Imprenditori, cantanti, attori, non sono pochi coloro che hanno deciso di puntare sulla moneta digitale per incrementare i propri guadagni: eccone alcuni.

In effetti la domanda sembra legittima: se le criptovalute sono davvero un buon investimento, come si comportano nei loro confronti i personaggi dello show business, da sempre così attenti a far fruttare i propri capitali in brevissimo tempo? La risposta è nelle notizie degli ultimi mesi: sono molti infatti i casi di VIP che si sono avvicinati a questo interessante mondo sin dagli esordi delle criptomonete.

Immagine Non Si Arresta la Febbre delle Criptovalute: Anche i Personaggi Famosi Investono in Moneta Digitale

Ashton Kutcher è stato uno dei primi a investire nelle nuove tecnologie, finanziando progetti come Airbnb e Uber ben prima di tuffarsi nella cosiddetta blockchain e di investire ingenti capitali sull’ICO UnikoinGold. Se Kutcher non è un novellino del settore, alcuni nomi sono invece abbastanza inattesi e curiosi. Che dietro il desiderio di Paris Hilton di acquistare LydianCoin vi fossero esperti consiglieri? Probabile e, nonostante l’affare non sia andato in porto, ha destato un certo interesse l’avvicinamento della ricca ereditiera all’incognita delle criptovalute.

Che dire poi di alcuni personaggi di spicco della musica pop mondiale: nel 2013 l’ex Spice Girl Mel B., per esempio, è stata la prima a rendere un album, il suo For Once in My Life, acquistabile in criptomonete, effettuando di conseguenza un investimento assolutamente redditizio, visto il boom di tale tecnologia negli anni immediatamente successivi. Similmente, nel 2017, anche Bjork ha messo in vendita il suo lavoro Utopia in monete digitali come Bitcoin e Litecoin.

Le idee geniali, però, arrivano talvolta da chi non ti aspetti: è il caso di Mike Tyson, che nel 2015 decise di installare alcuni bancomat di Bitcoin in una palestra di Las Vegas, tramutando un’intuizione così particolare in una grandissima fonte di profitti, derivanti dalle commissioni effettuate alla cassa. Guadagni che nel giro di un paio d’anni si sono moltiplicati senza sosta, grazie al ben noto boom delle monete virtuali.

Secondo le statistiche, le criptovalute rappresentano comunque una delle forme di investimento più apprezzate soprattutto dagli appassionati del mondo elettronico e digitale, ma anche di coloro che provengono dal tavolo verde: un esempio tutto italiano è quello del giovane pokerista messinese IMuCkTheNUt, il quale ha già dichiarato di voler reinvestire parte delle proprie vincite in questo settore, ma ormai l’attrazione per i bitcoin non conosce confini e in tutto il mondo persone di ogni classe sociale trasferiscono parte dei propri capitali su tale tecnologia.

Probabilmente raggiungere i guadagni di personaggi visionari che hanno costruito immense fortune nel giro di pochi anni, come il Paperone delle criptovalute Chris Larsen, il cui patrimonio stimato in moneta virtuale è di circa 20 miliardi di dollari, è un’impresa più unica che rara, ma le notizie degli ultimi tempi lasciano aperte ampie prospettive per chi saprà gestire al meglio le proprie somme in maniera innovativa, proprio come accaduto ai personaggi famosi citati.