Cosa cercate in un broker? Se ponete questa domanda a un qualsiasi trader, sia esso esperto o meno esperto, retail o istituzionale, è probabile che vi risponderà: sicurezza e costi bassi. (Registrati a TopFX)

Proprio su questi due elementi si basa l’attività di TopFX, una società di brokeraggio internazionale che si rivolge sia agli investitori istituzionali che ai trader retail.

Immagine Recensione TopFX: il Broker Perfetto

Grazie a un modello di business innovativo e ad una naturale propensione alla cura per il cliente, TopFX è diventato un punto di riferimento trasversale.

Il modello di business si regge sulla natura stessa di TopFX. Esso è più di un broker. Potrebbe essere definito, infatti, come il “broker dei broker”. Tra le sue attività principali, infatti, spicca la fornitura di liquidità a questi ultimi. La conseguenza di questa attività ha un impatto notevole sui costi per i trader: chi si affida a TopFX, da trader retail come da investitore istituzionale, salta la filiera. Interagisce direttamente con il fornitore principale. Per fare un esempio, è come acquistare, da consumatore al dettaglio, un prodotto all’ingrosso.

Per comprendere l’impatto che questa dinamica genera sui costi, è sufficiente citare un po’ di numeri di TopFX. Si possono menzionare gli spread (quelli intermarket partono da 0 pip), o le commissioni, qui una tabella che mostra spread minimi e medi (gli spread possono variare di settimana in settimana).

L’altro aspetto su cui TopFX punta è la sicurezza. Quando si pensa alla sicurezza il riferimento è spesso alle licenze. Ebbene, TopFX vanta qualcosa come venticinque licenze, erogate da enti nazionali e internazionali. Tra gli enti più prestigiosi che certificano la qualità di TopFX troviamo la CySEC, la FCA, la BaFin e la Banque de France.

Ma non finisce qui. La forza di TopFX sta anche nella politica di gestione dei capitali, che offre ai clienti le massime garanzie. Il denaro dei clienti è depositate all’interno di conti segregati di banche prestigiose, afferenti alla tipologia Tier1 (come Barclays). Ciò vuol dire che non possono essere reclamati da nessun creditore e non possono essere utilizzati da TopFX nemmeno se lo volesse (e di certo è l’ultima cosa che vuole).

Lo scopo di TopFX non è solo quello di offrire costi bassi e sicurezza, ma anche di creare un ambiente di trading quanto più efficiente possibile. Ci riesce, tra le altre cose, grazie all’offerta di piattaforme, che è completa quanto esclusiva. I clienti di TopFX possono tradare per mezzo delle piattaforme TopFX Trader e TopFX cTrader. Quest’ultima, in particolare, è disponibile in una versione browser. Entrambe sono disponibili anche per mobile, e godono di un supporto in più di cinquanta lingue. Ovviamente, non dimenticando la più classica e popolare MT4 (MetaTrader 4).

L’ambiente di trading è arricchito da un’ampia offerta di asset. Questi comprendono decine di coppie valutarie, oltre 14 indici, e svariati indici energetici e metalli preziosi (in CFD).

La forza di TopFX discende, oltre che dalla volontà di porsi sempre al fianco del cliente, da una comprensione eccezionale del mercato, delle sue opportunità, dei suoi bisogni. Essa caratterizza anche le risorse umane presenti in TopFX, il cui apporto è essenziale per la crescita della società e, in un certo senso, del comparto intero. Ne è testimone Costantino Zenonos, che ha dimostrato queste e altre qualità nel corso di un’intervista esclusiva rilasciata a OkForex, che vi proponiamo qui di seguito.

Ciao, ci racconti chi sei e cosa fai?

Ciao, mi chiamo Costantino Zenonos e sono il responsabile di TopFX per l’Italia da quasi 3 anni.

Cosa fa un Liquidity Provider?

Principalmente fornisce liquidità ai broker. Da dunque prezzi ai broker e riceve i loro trade.

Cosa offre TopFx che gli altri broker già non offrano? Quali sono i suoi punti di forza?

Essendo allo stesso tempo liquidity provider e broker possiamo offrire un prodotto qualitativamente superiore e allo stesso tempo meno costoso rispetto ad un classico broker.

Qual è il rapporto, oggi, tra trading online / Forex e la gente comune? Sono diventate attività di massa? Potranno diventarlo in futuro?

Si il trading è davvero molto diffuso. Credo i principali motivi dell’investimento nel Forex siano le scarse garanzie ed interessi bancari e la disoccupazione e/o occupazione a basso reddito dunque la ricerca necessaria di fonti alternative per affrontare il caro vita.

Il trading online è per tutti? Qual è il profilo medio di chi, da neofita, ha buone speranza di diventare trader di successo?

Il trading online può essere adatto a tutti. Può essere perchè prima di investire bisogna ricevere una corretta educazione finanziaria e comprendere i rischi connessi a tale attività.

Che consigli daresti a chi vuole iniziare a tradare?

Di studiare la materia bene, provare e riprovare in demo e di andare in reale solo e se quando si è pronti e sempre con misura. Mai investire più di quel che si vuole perdere.

Qual è la migliore piattaforma in circolazione?

Indubbiamente cTrader, seguita dalla MT4.

Cosa pensi delle nuove regole dell’ESMA?

Credo le misure siano eccessive al punto che impediscono a gente comunque educata finanziariamente di non poter operare perchè con leve cosi basse bisogna essere davvero ben capitalizzati.

Cosa pensi del trading automatico?

Le macchine stanno pian piano sostituendo l’uomo in molti settori, anche nel trading sta capitando ciò. Gli E.A. sono molto utilizzati soprattutto da chi magari ha anche un lavoro e dunque ha poco tempo libero. Il trading è un lavoro full time, non tutti potrebbero dunque svolgerlo, la possibilità di adoperare E.A. è sicuramente un vantaggio.

——————–

L’iscrizione a TopFX come trader retail non è disponibile dal sito web poiché essendo un broker specialmente istituzionale non permette l’accesso a chiunque. Tuttavia lo staff di OkForex è riuscito a dare la possibilità ai propri lettori di registrarsi a TopFX attraverso questo link dedicato.