In questo articolo analizziamo il calendario economico della settimana che va dall’11 al 15 gennaio 2021. Riporteremo gli eventi più importanti, menzioneremo le previsioni degli analisti e cercheremo di prevedere l’impatto sul Forex.

Perché analizzare il calendario economico? Esso è lo strumento principe per chi intende praticare una efficace analisi fondamentale, ovvero lo studio degli eventi economici (e non) in grado di influire sui cambi. Il calendario economico dà contezza proprio di tali eventi, chiamati in gergo tecnico “market mover”. Il calendario economico è organizzato settimanalmente e offre informazioni specifiche circa la data e il giorno dell’evento, la valuta di riferimento, le rilevazioni precedenti e le previsioni degli analisti.

adv-577

Il calendario economico riporta tutti gli eventi, a prescindere dal loro reale peso. I trader del Forex sono chiamati a prenderli in considerazione nella loro interezza, ma a soffermarsi in maniera specifica su quelli importanti o, almeno, su quelli che impattano sul paniere di valute in loro possesso.

Calendario economico dell’11 gennaio 2021

Indice dei prezzi al consumo della Cina

  • Orario: 02.30
  • Valuta di riferimento: Yuan cinese (CNY)
  • Meccanismo di impatto:  L’inflazione è il parametro più importante dopo la decisione sui tassi di interesse, anche perché influenza quest’ultima in modo quasi diretto. Se l’inflazione si muove verso il target del 2% (a prescindere dalla direzione), la valuta ne trae giovamento. Se si allontana, la valuta subisce un impatto negativo. La Cina si trova in una condizione di inflazione negativa. Tuttavia, sul dato di dicembre gli analisti non si sono espressi in modo concorde. 
  • Periodo di riferimento: Dicembre 2020
  • Dato precedente: -0,6%
  • Previsione degli analisti:

Calendario economico del 12 gennaio 2021

Indice dei direttori dei prezzi al consumo del Brasile

  • Orario: 12.00
  • Valuta di riferimento: Real brasiliano (BRL)
  • Meccanismo di impatto:  Il Brasile è da parecchio tempo in una condizione di inflazione eccessiva. Gli anni della crisi e un approccio pesantemente restrittivo da parte della banca centrale hanno impattato in maniera limitata sui prezzi. Ancora oggi, i prezzi crescono a un ritmo piuttosto sostenuto. Relativamente a dicembre, gli analisti stimano un’inflazione molto vicina allo 0,8%.
  • Periodo di riferimento: Dicembre 2020
  • Dato precedente: 0,89%
  • Previsione degli analisti: 0,78%

Previsioni dell’EIA sull’energia nel breve termine

  • Orario: 13.00
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto: Si tratta di una comunicazione ufficiale da parte dell’EIA, L’Agenzia Internazionale dell’Energia. Per mezzo di essa, l’ente offre una riflessione e un’analisi approfondita delle prospettive dei principali mercati energetici. Argomento della comunicazione, gli scambi, le forniture, la domanda e soprattutto i prezzi. Per quanto le comunicazioni riguardino il contesto globale, questo market mover impatta soprattutto sul dollaro USA. Ovviamente, più floride ed equilibrate sono le previsioni, migliore è l’impatto sulla valute. Le valutazioni, tuttavia, dipendono dal periodo storico. Attualmente, per esempio, si auspica un rapido aumento del prezzo del petrolio, le cui quotazioni sono considerate sottostimate.
  • Periodo di riferimento: Attuale
  • Dato precedente: //
  • Previsione degli analisti: //

Nuovi lavori JOLTS negli Stati Uniti

  • Orario: 16.00
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto: Questo market mover è interessante in quanto rivela le posizione aperte, ossia i posti di lavoro messe a disposizione dalle imprese. Indaga il mercato del lavoro dal lato dell’offerta. Ovviamente, maggiore è il valore espresso da questo dato, migliore è l’impatto sulla valuta. Per inciso, questo market mover esiste solo negli Stati Uniti.  A ottobre i JOLTS hanno fatto registrare un buon valore. Sul dato di novembre, però, gli analisti non si sono espressi in maniera univoca.
  • Periodo di riferimento: Novembre 2020
  • Dato precedente: 6,652 milioni
  • Previsione degli analisti: //

Calendario economico del 13 gennaio 2021

Produzione industriale dell’Unione Europea

  • Orario: 11.00
  • Valuta di riferimento: Euro (EUR)
  • Meccanismo di impatto: La produzione industriale è un market mover che indica la variazione dei beni prodotti dal settore industriale. Se cresce più del previsto, la valuta si deprezza, se cresce lentamente o addirittura decresce la valuta si deprezza. La produzione industriale dell’UE, anno su anno, dovrebbe far segnare una contrazione molto significativa, superiore rispetto al medesimo dato ma rilevato a ottobre. Un chiaro segnale delle chiusure che hanno interessato il continente.
  • Periodo di riferimento: Novembre 2019 – novembre 2020
  • Dato precedente: -3,8%
  • Previsione degli analisti: -4,8%

Indice dei prezzi al consumo degli Stati Uniti

  • Orario: 14.30
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto: Negli Stati Uniti l’inflazione è da qualche tempi un valore piuttosto volatile. Dopo il dato equilibrato di novembre, i prezzi dovrebbero segnare una imponente accelerazione. Tuttavia, com’è accaduto molte volte quest’anno, tale tendenza potrebbe non essere confermate dalle rilevazioni successive.
  • Periodo di riferimento: Dicembre 2020
  • Dato precedente: 0,2%
  • Previsione degli analisti: 0,4%

Calendario economico del 14 gennaio 2021

Saldo della bilancia commerciale della Cina

  • Orario: 03.44
  • Valuta di riferimento: Yuan cinese (CNY)
  • Meccanismo di impatto: Il saldo della bilancia commerciale è un market mover spesso trascurato ma importantissimo. Infatti, impatta sulla massa monetaria e quindi influenza (quasi) direttamente il valore delle monete. Nello specifico, se il saldo migliora (aumenta il surplus o diminuisce il deficit), la valuta si apprezza; se il saldo peggiora (aumenta il deficit o diminuisce il surplus) la valuta si deprezza. La Cina negli ultimi tempi, anche in virtù di una ripresa economica piuttosto marcata, ha fatto segnare surplus via via maggiori. Sul dato relativo a dicembre, però, gli analisti non si sono espressi in modo concorde.
  • Periodo di riferimento: Dicembre 2020
  • Dato precedente: 75,40 miliardi (in USD)
  • Previsione degli analisti: //

Permessi di costruzione rilasciati in Australia

  • Orario: 22.45
  • Valuta di riferimento: Dollaro australiano
  • Meccanismo di impatto: Il dato suggerisce il numero di permessi di costruire rilasciati dalle autorità locali per gli interventi di nuova costruzione. E’ un parametro importante in quanto offre una panoramica dello stato in cui versa il settore immobiliare, il quale è nevralgico per la crescita dell’economia nel suo complesso. Il settore edilizio australiano appare in salute. Tuttavia, sul dato di dicembre gli analisti non si sono espressi in modo univoco.
  • Periodo di riferimento: Novembre 2020
  • Dato precedente: 8,8%
  • Previsione degli analisti:

Calendario economico del 15 gennaio 2021

Produzione industriale del Regno Unito

  • Orario: 08.00
  • Valuta di riferimento: Sterlina inglese (GBP)
  • Meccanismo di impatto: Anno su anno, e a partire da novembre, la produzione industriale del Regno Unito dovrebbe segnare un dato pessimo, addirittura peggiore rispetto a quello di ottobre. Si parla di un decremento di parecchi punti percentuali, i quali testimoniano il complicato anno che il Regno Unito ha vissuto dal punto di vista economico.
  • Periodo di riferimento: Novembre 2019 – novembre 2020
  • Dato precedente: -5,5%
  • Previsione degli analisti: -6,5%

Saldo della bilancia commerciale del Regno Unito

  • Orario: 08.00
  • Valuta di riferimento: Sterlina inglese (GBP)
  • Meccanismo di impatto: Il Regno Unito ha abituato investitori e analisti a un deficit commerciale notevole. Tuttavia, a novembre dovrebbe essersi ridotto sensibilmente.
  • Periodo di riferimento: Novembre 2020
  • Dato precedente: -12,00 miliardi
  • Previsione degli analisti: -9,60 miliardi

Vendite al dettaglio negli Stati Uniti

  • Orario: 14.30
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto: Le vendite rappresentano un parametro importante per almeno due motivo: primo, danno una panoramica dello stato di salute di una economia (soprattutto lato consumi); secondo, anticipano l’inflazione, che come abbiamo visto è un parametro fondamentale. Se le vendite crescono, la valuta si apprezza. Se le vendite diminuiscono, la valuta si deprezza. A causa dell’emergenza sanitaria, delle chiusure che a macchia di leopardo hanno interessato buona parte del paese, le vendite a novembre erano calata di più di un punto percentuale. Sul dato relativo a dicembre, però, gli analisti non si sono espressi in maniera univoca.
  • Periodo di riferimento: Dicembre 2020
  • Dato precedente: -1,1%
  • Previsione degli analisti: //

Produzione industriale degli Stati Uniti

  • Orario: 14.30
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto: Nonostante buona parte degli indicatori economici in peggioramento, la produzione industriale degli Stati Uniti dovrebbero tenere botta anche a dicembre, in riferimento al quale si prospetta un aumento di qualche decimale. Tuttavia, se si considera quanto perso nel 2020, c’è ancora moltissimo da recuperare.
  • Periodo di riferimento: Dicembre 2020
  • Dato precedente: 0,4%
  • Previsione degli analisti: 0,3%

Indice dei prezzi alla produzione degli Stati Uniti

  • Orario: 15.15
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto: Il parametro è identico all’inflazione, target del 2% compreso, con l’unica differenza che i prezzi vengono rilevati al passaggio tra il produttore e il venditore, e non al dettaglio. Ad ogni modo, l’indice dei prezzi alla produzione dovrebbe segnare un lieve aumento, comunque nella norma.
  • Periodo di riferimento: Dicembre 2020
  • Dato precedente: 0,1%
  • Previsione degli analisti: 0,2%

Indice di fiducia del Michigan

  • Orario: 16.00
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto: Il dato è ricavato a partire da un sondaggio realizzato su 500 industriali del Michigan. E’ ovviamente un dato locale ma, data l’importanza della regione, è in grado di rappresentare una proiezione a livello nazionale. Se l’indice si rivela migliore del previsto, il dollaro tende ad apprezzarsi; se si rivela peggiore, il dollaro si deprezza. Da parecchi mesi a questa parte, l’indice fa segnare valori molto bassi, di gran lunga inferiori al 100. Sul valore di gennaio gli analisti non si sono espressi in maniera concorde, ma si teme un nuovo risultato negativo.
  • Periodo di riferimento: Gennaio 2021
  • Dato precedente: 80,7
  • Previsione degli analisti: //