In questo articolo analizziamo il calendario economico della settimana che va dal 12 al 16 luglio 2021. Riporteremo gli eventi più importanti, menzioneremo le previsioni degli analisti e cercheremo di prevedere l’impatto sul Forex.

Perché analizzare il calendario economico? Esso è lo strumento principe per chi intende praticare una efficace analisi fondamentale, ovvero lo studio degli eventi economici (e non) in grado di influire sui cambi. Il calendario economico dà contezza proprio di tali eventi, chiamati in gergo tecnico “market mover”. Il calendario economico è organizzato settimanalmente e offre informazioni specifiche circa la data e il giorno dell’evento, la valuta di riferimento, le rilevazioni precedenti e le previsioni degli analisti.

adv-639

Il calendario economico riporta tutti gli eventi, a prescindere dal loro reale peso. I trader del Forex sono chiamati a prenderli in considerazione nella loro interezza, ma a soffermarsi in maniera specifica su quelli importanti o, almeno, su quelli che impattano sul paniere di valute in loro possesso.

Calendario economico del 12 luglio 2021

Produzione industriale dell’India

  • Orario: 14.00
  • Valuta di riferimento: Rupia indiana (INR)
  • Meccanismo di impatto:  La produzione industriale è un market mover che indica la variazione del valore dei beni prodotti dal settore industriale. Se cresce più del previsto, la valuta si deprezza, se cresce lentamente o addirittura decresce la valuta si deprezza. Da un anno all’altro, la produzione industriale indiana è più che raddoppiata. Un valore straordinario, ma cagionato da un semplice fatto: ad aprile 2021 l’India era in pieno lockdown.
  • Periodo di riferimento:  Aprile 2020 – aprile 2021
  • Dato precedente: 22,4%
  • Previsione degli analisti:  120%

Calendario economico del 13 luglio 2021

Saldo della bilancia commerciale della Cina

  • Orario: 04.00
  • Valuta di riferimento: Yuan cinese (CNY)
  • Meccanismo di impatto: L’inflazione è il parametro più importante dopo la decisione sui tassi di interesse, anche perché influenza quest’ultima in modo quasi diretto. Se l’inflazione si muove verso il target del 2% (a prescindere dalla direzione), la valuta ne trae giovamento. Se si allontana, la valuta subisce un impatto negativo. La Cina è solita a surplus molto corposi. Non stupisce, dunque, che il dato di giugno sia migliore rispetto a quello di maggio.
  • Periodo di riferimento:  Giugno 2021
  • Dato precedente: 45,54 miliardi
  • Previsione degli analisti:  50,50 miliardi

Indice dei prezzi al consumo della Germania

  • Orario: 08.00
  • Valuta di riferimento: Euro (EUR)
  • Meccanismo di impatto: L’inflazione è il parametro più importante dopo la decisione sui tassi di interesse, anche perché influenza quest’ultima in modo quasi diretto. Se l’inflazione si muove verso il target del 2% (a prescindere dalla direzione), la valuta ne trae giovamento. Se si allontana, la valuta subisce un impatto negativo. A giugno i prezzi dovrebbero essere aumenti dello 0,5% in Germania, dato insolito e cagionato dalle politiche monetarie e dalla particolare congiuntura economica.
  • Periodo di riferimento:  Giugno 2021
  • Dato precedente: 0,5%
  • Previsione degli analisti:  0,5%

Indice dei prezzi al consumo degli Stati Uniti

  • Orario: 14.30
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto: Negli Stati Uniti i prezzi corrono molto velocemente. A detta del governatore della Fed Powell, l’inflazione elevata dovrebbe avere un carattere di temporaneità.
  • Periodo di riferimento:  Giugno 2020 – giugno 2021
  • Dato precedente: 5,0%
  • Previsione degli analisti:  4,7%

Calendario economico del 14 luglio 2021

Indice dei prezzi al consumo del Regno Unito

  • Orario: 08.00
  • Valuta di riferimento: Sterlina inglese (GBP)
  • Meccanismo di impatto: L’inflazione del Regno Unito si dovrebbe confermare a livelli abbastanza alti, ma più moderati rispetto al mese scorso.
  • Periodo di riferimento: Giugno 2021
  • Dato precedente: 0,6%
  • Previsione degli analisti: 0,3%

Produzione industriale dell’Unione Europea

  • Orario: 11.00
  • Valuta di riferimento: Euro (EUR)
  • Meccanismo di impatto: La produzione industriale dell’Unione Europea ad aprile aveva segnato un discreto aumento. Sul dato di maggio gli analisti non si sono espressi in modo concorde.
  • Periodo di riferimento: Maggio 2021
  • Dato precedente: 0,8%
  • Previsione degli analisti:  //

Indice dei prezzi alla produzione degli Stati Uniti

  • Orario: 14.30
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto: Il parametro funziona esattamente come l’indice dei prezzi al consumo, con l’unica differenza che, in questo caso, i prezzi sono rilevati in un punto precedente della filiera. Il meccanismo, compreso il target del 2%, è però il medesimo. Il market mover ha un valore predittivo rispetto all’inflazione propriamente detta. L’indice USA dovrebbe confermare il difficile momento sul fronte prezzi.
  • Periodo di riferimento:  Giugno 2021
  • Dato precedente: 0,8%
  • Previsione degli analisti:  0,6%

Calendario economico del 15 luglio 2021

Variazione del livello di occupazione dell’Australia

  • Orario: 03.30
  • Valuta di riferimento: Dollaro australiano (AUD)
  • Meccanismo di impatto: Il dato suggerisce la variazione del numero dei disoccupati nel periodi di riferimento. E’ un dato importante, anche perché più realistico rispetto al normale tasso di disoccupazione. Ad ogni modo, se la variazione è positiva, l’impatto per la valuta è negativo. Discorso inverso se la variazione è negativa, ovvero se i disoccupati sono diminuiti. Il numero dei disoccupati dovrebbe essere calato drasticamente a giugno.
  • Periodo di riferimento: Giugno 2021
  • Dato precedente: 115,2 K
  • Previsione degli analisti:  30,0 K

Tasso di disoccupazione dell’Australia

  • Orario: 03.30
  • Valuta di riferimento: Dollaro australiano (AUD)
  • Meccanismo di impatto: Il tasso di disoccupazione è il market mover più importante tra quelli che riguardano il mondo del lavoro. Ovviamente, se aumenta la valuta si deprezza; se diminuisce la valuta si apprezza. Il tasso di disoccupazione in Australia dovrebbe essere aumentato di qualche decina di punti base, confermandosi a livelli elevati, almeno rispetto agli standard australiani.
  • Periodo di riferimento: Giugno 2021
  • Dato precedente: 5,1%
  • Previsione degli analisti:  5,5%

Prodotto Interno Lordo della Cina

  • Orario: 04.00
  • Valuta di riferimento: Yuan cinese (CNY)
  • Meccanismo di impatto: Il PIL é un market mover fondamentale perché sintetizza lo stato di salute dell’economia nazionale. Maggiore è la crescita del PIL, maggiore è la spinta al rialzo che la moneta assorbe. Ovviamente se il PIL ristagna, decresce o delude le aspettative la spinta è al ribasso. Il PIL della Cina dovrebbe correre più del previsto, e raddoppiare il dato giù positivo del primo trimestre.
  • Periodo di riferimento: Secondo trimestre 2021
  • Dato precedente: 0,6%
  • Previsione degli analisti:  1,5%

Produzione industriale della Cina

  • Orario: 04.00
  • Valuta di riferimento: Yuan cinese (CNY)
  • Meccanismo di impatto: La produzione industriale della Cina, anno su anno, dovrebbe essere aumentata in maniera considerevole, rievocando i fasti dei primi anni duemila.
  • Periodo di riferimento:  Giugno 2020 – giugno 2021
  • Dato precedente: 8,8%
  • Previsione degli analisti:  9,0%

Tasso di disoccupazione del Regno Unito

  • Orario: 08.00
  • Valuta di riferimento: Sterlina inglese (GBP)
  • Meccanismo di impatto: Nel Regno Unito il tasso di disoccupazione è attualmente più alta rispetto agli standard britannici.  Sul dato di maggio, però, gli analisti non si sono espressi in modo univoco.
  • Periodo di riferimento:  Maggio 2021
  • Dato precedente: 4,7%
  • Previsione degli analisti:  //

Indice dei salari medi inclusi bonus del Regno Unito

  • Orario: 08.00
  • Valuta di riferimento: Sterlina inglese (GBP)
  • Meccanismo di impatto: L’indice segnala la variazione dei salari medi, inclusi i premi di produzione. E’ un dato importante in quanto offre una panoramica della crescita economica in un paese. Va inoltre correlato all’inflazione, per valutare se l’aumento dei prezzi stia erodendo realmente il potere di acquisto. Ad ogni modo, maggiore è l’aumento dei salari, migliore è l’impatto sulla valuta. L’indice dei salari medi dovrebbe seguire in maniera abbastanza fedele il dato sull’inflazione.
  • Periodo di riferimento: Maggio 2020 – maggio 2021
  • Dato precedente: 5,6%
  • Previsione degli analisti:  //

Produzione industriale degli Stati Uniti

  • Orario: 15.15
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto: La produzione industriale USA dovrebbe essere aumentata in maniera discreta a giugno, sebbene non come a maggio.
  • Periodo di riferimento: Giugno 2021
  • Dato precedente: 0,8%
  • Previsione degli analisti:  0,6%

Calendario economico del 16 luglio 2021

Indice dei prezzi al consumo dell’area Euro

  • Orario: 11.00
  • Valuta di riferimento: Euro (EUR)
  • Meccanismo di impatto:  L’inflazione dell’area Euro, sospinta dalla strana congiuntura economica e dalle politiche monetarie estremamente espansiva della BCE, dovrebbe finalmente portarsi al 2% annuo.
  • Periodo di riferimento: Giugno 2020 – giugno 2021
  • Dato precedente: 2,0%
  • Previsione degli analisti:  2,0%

Vendite al dettaglio degli Stati Uniti

  • Orario: 14.30
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto:  Le vendite rappresentano un parametro importante per almeno due motivo: primo, danno una panoramica dello stato di salute di una economia (soprattutto lato consumi); secondo, anticipano l’inflazione, che come abbiamo visto è un parametro fondamentale. Se le vendite crescono, la valuta si apprezza. Negli Stati Uniti a maggio le vendite sono diminuite. Sul dato di giugno gli analisti non si sono espressi in modo concorde.
  • Periodo di riferimento: Giugno 2021
  • Dato precedente: -1,3%
  • Previsione degli analisti:  //

Indice di fiducia del Michigan

  • Orario: 16.00
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto: Il dato è ricavato a partire da un sondaggio realizzato su 500 industriali del Michigan. E’ ovviamente un dato locale ma, data l’importanza della regione, è in grado di rappresentare una proiezione a livello nazionale. Se l’indice si rivela migliore del previsto, il dollaro tende ad apprezzarsi; se si rivela peggiore, il dollaro si deprezza. L’indice di fiducia del Michigan è diminuito ulteriormente rispetto a giugno, portandosi a un livello ancora più lontano dal 100.
  • Periodo di riferimento: Luglio 2021
  • Dato precedente: 85,5
  • Previsione degli analisti:  84,0