In questo articolo analizziamo il calendario economico della settimana che va dal 9 al 13 luglio 2018. Riporteremo gli eventi più importanti, menzioneremo le previsioni degli analisti e cercheremo di prevedere l’impatto sul Forex.

Perché analizzare il calendario economico? Esso è lo strumento principe per chi intende praticare una efficace analisi fondamentale, ovvero lo studio degli eventi economici (e non) in grado di influire sui cambi. Il calendario economico dà contezza proprio di tali eventi, chiamati in gergo tecnico “market mover”. Il calendario economico è organizzato settimanalmente e offre informazioni specifiche circa la data e il giorno dell’evento, la valuta di riferimento, le rilevazioni precedenti e le previsioni degli analisti.

Immagine Calendario Economico della Settimana 9-13 Luglio 2018

Il calendario economico riporta tutti gli eventi, a prescindere dal loro reale peso. I trader del Forex sono chiamati a prenderli in considerazione nella loro interezza, ma a soffermarsi in maniera specifica su quelli importanti o, almeno, su quelli che impattano sul paniere di valute in loro possesso.

Calendario economico del 9 luglio 2018

Tassi di disoccupazione in Svizzera

  • Orario: 07.45
  • Valuta di riferimento: Franco Svizzero (CHF)
  • Meccanismo di impatto: Il tasso di disoccupazione è uno dei più importanti market mover del mercato del lavoro. Ha un impatto certo anche sulla valuta di riferimento, nella fattispecie sul franco svizzero. Se il tasso di disoccupazione si rivela migliore del previsto, e quini è salito, allora la valuta tende all’apprezzamento. Accade l’esatto contrario se il tasso di disoccupazione delude, o addirittura aumenta. La Svizzera dovrebbe riconfermare, ancora una volta, un tasso di disoccupazione estremamente basso.
  • Periodo di riferimento: Giugno 2018
  • Dato precedente: 2,4%
  • Previsione degli analisti: 2,4%

Saldo della bilancia commerciale in Germania

  • Orario: 08.00
  • Valuta di riferimento: Euro (EUR)
  • Meccanismo di impatto: Il saldo della bilancia commerciale è tra i market mover fondamentali, in quanto il suo andamento incide, proprio dal punto di vista quantitativo, sulla massa monetaria. Quest’ultimo parametro, infatti, influenza in maniera significativa i cambi. Quando il saldo migliora la valuta si apprezza, quando il saldo peggiore la valuta si deprezza. La Germania è al centro di aspre polemico per la sua politica mercantilista, la quale produce surplus giudicati eccessivi. Il dato di maggio dovrebbe confermare ancora una volta questa tendenza.
  • Periodo di riferimento: Maggio 2018
  • Dato precedente: 19,4 miliardi
  • Previsione degli analisti: 21,0 miliardi

Discorso del Presidente della BCE Mario Draghi

  • Orario: 15.00
  • Valuta di riferimento: Euro (EUR)
  • Meccanismo di impatto: Mario Draghi pronuncerà un discorso e rispondere alle domande dei presenti al Parlamento Europeo, e nello specifico alla commissione per gli affari economici e monetari. E’ un market mover potente e poco prevedibile, dal momento che gli effetti sul mercato dipendono dal contenuto del discorso. Presumibilmente, parlerà delle turbolenze a livello mondiale e continentale, con un probabile riferimento alle prime mosse del governo sovranista italiano.
  • Periodo di riferimento: //
  • Dato precedente: //
  • Previsione degli analisti: //

Calendario economico del 10 luglio 2018

Indice dei prezzi al consumo in Cina

  • Orario: 03.30
  • Valuta di riferimento: Yuan Cinese (CNY)
  • Meccanismo di impatto: L’inflazione è il market mover più importante dopo il tasso di interesse, anche perché genera una certa influenza su quest’ultimo (i prezzi orientano le politiche monetarie). In una prospettiva di interpretazione, è necessario guardare alla direzione dei prezzi. Se essi si avvicinano al 2% annuo, la valuta si apprezza. Se si allontanano, la valuta si deprezza. Sebbene si segnali una leggera deflazione di mese in mese, i prezzi cinesi stanno crescendo al ritmo ideale.
  • Periodo di riferimento: giugno 2018; giugno 2017-giugno 2018
  • Dato precedente: -0,2%; +1,8%
  • Previsione degli analisti: -0,1%, +1,9%%

Produzione industriale italiana

  • Orario: 10.00
  • Valuta di riferimento: Euro (EUR)
  • Meccanismo di impatto: Il dato indica la variazione del valore dei beni prodotti dall’industria nel periodo di riferimento. Maggiore è la variazione, migliore è l’impatto sulla valuta. Il dato italiano è importante a livello europeo in quanto, dal punto di vista economico, l’Italia è tra i grandi malati d’Europa. La produzione italiana dovrebbe calare anche questo mese, a riprova del periodo di rallentamento.
  • Periodo di riferimento: Maggio 2018
  • Dato precedente: -1,2%
  • Previsione degli analisti: -0,6%

Produzione manifatturiera del Regno Unito

  • Orario: 10.30
  • Valuta di riferimento: Sterlina inglese (GBP)
  • Meccanismo di impatto: Il dato sulla produzione manifatturiera offre una istantanea fedele della potenza ideale di un paese, e soprattutto della direzione che ha intrapreso. Valori positivi vanno intesi in senso rialzista per la valuta; valori negativi vanno intesi in senso ribassista. Il Regno Unito, dopo un aprile pessimo, dovrebbero rialzare la china almeno da questo punto di vista.
  • Periodo di riferimento: Maggio 2018
  • Dato precedente: -1,4%
  • Previsione degli analisti: 0,3%

Saldo della bilancia commerciale del Regno Unito

  • Orario: 10.30
  • Valuta di riferimento: Sterlina inglese (GBP)
  • Meccanismo di impatto: Il Regno Unito è un paese prevalentemente importatore, abituato a deficit commerciali sostanziosi. A maggio, però, il deficit dovrebbe segnare un calo significativo, per quanto niente affatto strutturale.
  • Periodo di riferimento: Maggio 2018
  • Dato precedente: -14,04 miliardi
  • Previsione degli analisti: -11,350 miliardi

Saldo della bilancia commerciale non-UE del Regno Unito

  • Orario: 10.30
  • Valuta di riferimento: Sterlina inglese (GBP)
  • Meccanismo di impatto: Il dato è importante in quanto rivela, con un colpo d’occhio, il grado di dipendenza che il Regno Unito vanta nei confronti dell’Unione Europea (e viceversa). Una dinamica importante, questa, visti rischi di “Hard Brexit”, ossia l’evenienza che si giunga alla rottura senza accordi. Il dato, che comunque segue la dinamica discendente della bilancia commerciale generale, rivela ancora una volta che il grossi delle importazioni britannica ha origine europea.
  • Periodo di riferimento: Maggio 2018
  • Dato precedente: -5,37 miliardi
  • Previsione degli analisti: -3,20 miliardi

Indice ZEW del sentimento sull’economia tedesca

  • Orario: 11.00
  • Valuta di riferimento: Euro (EUR)
  • Meccanismo di impatto: L’indice deriva da un sondaggio condotto su un paniere di investitori e analisti tedeschi, a cui è stato chiesto un parere circa il futuro prossimo della Germania. Il valore che separa pessimismo e ottimismo è lo zero. Valori in crescita determinano spinte rialziste sull’euro, valori in diminuzione determinano spinte ribassista. C’è grande pessimismo in Germania, sebbene un po’ di meno rispetto al mese scorso.
  • Periodo di riferimento: Giugno 2018
  • Dato precedente: -16,1
  • Previsione degli analisti: -14,0

Nuovi lavori JOLTs negli Stati Uniti

  • Orario: 16.00
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto: Questo market mover è interessante in quanto rivela le posizione aperte, ossia i posti di lavoro messe a disposizione dalle imprese. Indaga il mercato del lavoro dal lato dell’offerta. Ovviamente, maggiore è il valore espresso da questo dato, migliore è l’impatto sulla valuta. Per inciso, questo market mover esiste solo negli Stati Uniti. A maggio i JOLTs si erano mantenuti su un buon livello. Riguardo maggio gli analisti non si sono espressi in maniera concorde.
  • Periodo di riferimento: Maggio 2018
  • Dato precedente: 6,698 milioni
  • Previsione degli analisti: non pervenuto

Calendario economico dell’11 luglio 2018

Prestiti per abitazioni in Australia

  • Orario: 03.30
  • Valuta di riferimento: Dollaro australiano (AUD)
  • Meccanismo di impatto: Il dato suggerisce la variazione del numero dei mutui immobiliari accesi nel periodo di riferimento. E’ un dato difficile da interpretare poiché l’impatto sulla valuta dipende dalla congiuntura, ovvero dall’effettivo bisogno di una stretta o di un contesto accomodante. L’Australia ha patito per anni il rischio dell’esplosione di una bolla immobiliare, dunque l’ulteriore calo dei mutui dovrebbe essere accolto con favore.
  • Periodo di riferimento: maggio 2018
  • Dato precedente: -1,4%
  • Previsione degli analisti: -1,9%

Indice dei prezzi alla produzione negli Stati Uniti

  • Orario: 1430
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto: Questo market mover non è nient’altro che l’inflazione rilevata non al momento dell’acquisto da parte del consumatore, bensì dell’acquisto da parte dei commercianti. E’ importante in quanto segue le stesse dinamiche dell’inflazione classica, sebbene sia tendenzialmente più alta. L’inflazione alla produzione negli Stati Uniti dovrebbe rivelarsi un po’ più alta rispetto a quanto auspicato.
  • Periodo di riferimento: giugno 2017-giugno 2018
  • Dato precedente: +3,1%
  • Previsione degli analisti: +3,2%

Decisione sul tasso di interesse canadese

  • Orario: 16.00
  • Valuta di riferimento: Dollaro canadese (CAD)
  • Meccanismo di impatto: Il tasso di interesse è un market mover di fondamentale importanza in quanto una sua modifica apporta una influenza diretta sul valore delle monete. Se il tasso si alza, la valuta si apprezza; se il tasso diminuisce, la valuta si deprezza. Il Canada, o per meglio dire la Bank of Canada, è stata accusata di aver alzato i tassi troppo in fretta, causando qualche difficoltà nell’economia reale. Dovrebbe correre ai ripari con una cura da cavallo.
  • Periodo di riferimento: attuale
  • Dato precedente: 1,25%
  • Previsione degli analisti: 0,75%

Calendario economico del 12 luglio 2018

Indice dei prezzi al consumo in Germania

  • Orario: 08.00
  • Valuta di riferimento: Euro (EUR)
  • Meccanismo di impatto: L’inflazione è il parametro più importanti per gli investitori del Forex dopo la decisione del tasso di interesse. Anche perché influenza proprio questi ultimi. L’impatto sulla valuta dipende dalla direzione che esprime rispetto all’obiettivo del 2% annuo. Se l’inflazione si avvicina, la valuta si apprezza. Se l’inflazione si allontana, si deprezza. La Germania ha avuto per parecchio tempo un problema di inflazione troppo bassa, come tutta l’Europa del resto. Tale problema dovrebbe essere già stato risolto.
  • Periodo di riferimento: Giugno 2018
  • Dato precedente: 0,5%
  • Previsione degli analisti: 0,5%

Vendite al dettaglio in Brasile

  • Orario: 14.00
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto: Le vendite rappresentano un market mover importante in quanto anticipano l’inflazione, la quale a sua volta orienta le politiche monetarie. Se le vendite aumentano la valuta si apprezza; se le vendite diminuiscono la valuta si deprezza. Le vendite in Brasile vanno abbastanza bene, cali estemporanei a parte.
  • Periodo di riferimento: Maggio 2018
  • Dato precedente: 1,0%
  • Previsione degli analisti: 0,6%

Indice dei prezzi al consumo negli Stati Uniti

  • Orario: 14.30
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto: L’inflazione negli Stati Uniti è praticamente a un livello ottimale, forse leggermente più alta rispetto a quanto auspicato. Tuttavia, dovrebbe crescere ancora, seppur di poco, principalmente a causa delle turbolenze sul fronte energetico.
  • Periodo di riferimento: Giugno 2017- giugno 2018
  • Dato precedente: 2,2%
  • Previsione degli analisti: 2,3%

Calendario economico del 13 luglio 2018

Saldo della bilancia commerciale in Cina

  • Orario: 05.50
  • Valuta di riferimento: Yuan cinese (CNY)
  • Meccanismo di impatto:  Il saldo della bilancia commerciale della Cina dovrebbe migliorare ancora. Un problema per l’amministrazione Trump, che sta cercando in tutti i modi di contenere le esportazioni cinesi.
  • Periodo di riferimento: maggio 2018
  • Dato precedente: +24,92  miliardi
  • Previsione degli analisti: +26,00 miliardi

Indice dei prezzi alla produzione in Svizzera

  • Orario: 09.15
  • Valuta di riferimento: Franco Svizzero (CHF)
  • Meccanismo di impatto: il dato è semplicemente la variazione dei prezzi, quindi l’inflazione, registrata in un punto antecedente della filiera. Nello specifico, durante il passaggio della merce dal produttore al commerciante. E’ importante in quanto indicativo dell’inflazione vera e propria, con la quale condivide le dinamiche di impatto sulla valuta. In genere, l’indice dei prezzi alla produzione è un po’ più alto rispetto all’inflazione classica.
  • Periodo di riferimento: Giugno 2018
  • Dato precedente: +0,2%
  • Previsione degli analisti: +0,2%

Indice di fiducia del Michigan

  • Orario: 14.30
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto: Il dato è elaborato a partire da un sondaggio condotto su 500 industriali del Michigan. E’ palesemente un dato locale ma, vista l’importanza del distretto, è in grado di rappresentare una proiezione a livello nazionale. Se l’indice si rivela migliore del previsto, il dollaro tende ad apprezzarsi; se si rivela peggiore, il dollaro si deprezza.
  • Periodo di riferimento: Luglio 2018
  • Dato precedente: 98,0
  • Previsione degli analisti: 98,1