Fai Trading sul Forex con XTB - Apri un Account Demo GRATUITO!

In questo articolo analizziamo il calendario economico della settimana che va dall’11 al 15 marzo 2019. Riporteremo gli eventi più importanti, menzioneremo le previsioni degli analisti e cercheremo di prevedere l’impatto sul Forex.

Perché analizzare il calendario economico? Esso è lo strumento principe per chi intende praticare una efficace analisi fondamentale, ovvero lo studio degli eventi economici (e non) in grado di influire sui cambi. Il calendario economico dà contezza proprio di tali eventi, chiamati in gergo tecnico “market mover”. Il calendario economico è organizzato settimanalmente e offre informazioni specifiche circa la data e il giorno dell’evento, la valuta di riferimento, le rilevazioni precedenti e le previsioni degli analisti.

Il calendario economico riporta tutti gli eventi, a prescindere dal loro reale peso. I trader del Forex sono chiamati a prenderli in considerazione nella loro interezza, ma a soffermarsi in maniera specifica su quelli importanti o, almeno, su quelli che impattano sul paniere di valute in loro possesso.

Calendario economico dell’11 marzo 2019

Produzione industriale tedesca

  • Orario: 08.00
  • Valuta di riferimento: Euro (EUR)
  • Meccanismo di impatto:  Il dato indica la variazione del valore dei beni prodotti dall’industria nel periodo di riferimento. Maggiore è la variazione, migliore è l’impatto sulla valuta. La Germania sta sorprendendo con dei dati estremamente negativi. Dovrebbe sorprendere ancora di più, almeno a giudicare dalle drammatiche aspettative degli analisti. La produzione industriale, infatti, dovrebbe crollare.
  •  Periodo di riferimento: Gennaio 2019
  • Dato precedente: -0,4%
  • Previsione degli analisti: -2,7%

Saldo della bilancia commerciale tedesca

  • Orario: 08.00
  • Valuta di riferimento: Euro (EUR)
  • Meccanismo di impatto:  Il saldo della bilancia commerciale è un market mover importante in quanto modifica la massa monetaria, a sua volta responsabile – tra gli altri – dei rapporti tra le valute. Quando il saldo migliora, la valuta si apprezza. Quando il saldo peggiora, la valuta si indebolisce. Il saldo tedesco è al centro di aspri dibattiti, visto che la Germania è accusata di produrre troppo avanzo. Dovrebbe confermare la tendenza all’export anche con il dato di martedì, sebbene gli analisi non si siano espressi in maniera concorde.
  •  Periodo di riferimento: Gennaio 2019
  • Dato precedente: 19,4 miliardi
  • Previsione degli analisti: //

Vendite al dettaglio negli Stati Uniti

  • Orario: 13.30
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto:  Le vendite al dettaglio rappresentano un parametro importante perché, oltre a dare una idea dei consumi interni e quindi delle opportunità di crescita di una economia, impattano sulla futura inflazione. Vendite in crescita generano un impatto positivo sulle valute. Vendite in diminuzione generano invece un impatto negativo. Dopo un dicembre sorprendente negativo, e che ha fatto temere per un inversione del ciclo economico, le vendite negli Stati Uniti dovrebbero migliorare radicalmente.
  •  Periodo di riferimento: Gennaio 2019
  • Dato precedente: -1,2%
  • Previsione degli analisti: 0,1%

Calendario economico del 12 marzo 2019

Produzione manifatturiera del Regno Unito

  • Orario: 10.30
  • Valuta di riferimento: Sterlina inglese (GBP)
  • Meccanismo di impatto: Questo market mover  rileva la variazione dei beni prodotti dal settore manifatturiero. Se la variazione è superiore alle attese, la valuta si apprezza. Se è inferiore alle attese la valuta si deprezza. La produzione manifatturiera dovrebbe segnare una piccola ripresa, dopo il dato pessimo registrato a dicembre.
  •  Periodo di riferimento: Gennaio 2019
  • Dato precedente: -0,7%
  • Previsione degli analisti: 0,2%

Saldo della bilancia commerciale nel Regno Unito

  • Orario: 10.30
  • Valuta di riferimento: Sterlina inglese (GBP)
  • Meccanismo di impatto:  Il Regno Unito è un paese profondamente importatore. Dunque, inanella un deficit dopo l’altro. Tuttavia, forse in virtù delle tensioni commerciali a livello globale, e pur confermando la sua tendenza importatrice, il Regno Unito dovrebbe registrare un timido miglioramento del deficit.
  •  Periodo di riferimento: Gennaio 2019
  • Dato precedente: -12,10 miliardi
  • Previsione degli analisti: -12 miliardi

Voto del parlamento britannico sull’accordo sulla Brexit

  • Orario: da fissare
  • Valuta di riferimento: Sterlina inglese (GBP)
  • Meccanismo di impatto:  Sulla Brexit ancora si brancola nel buio. L’accordo May-Commissione Europea è stato affossato dal parlamento britannico, la scadenza per raggiungere un accordo si avvicina. Il rischio è di una hard Brexit, che causerebbe profondi squilibri nel Regno Unito e in Europa. Il parlamento britannico si riunirà sul da farsi. E’ comunque complicato fare delle previsioni.
  •  Periodo di riferimento: //
  • Dato precedente: //
  • Previsione degli analisti: //

Indice dei prezzi al consumo negli Stati Uniti

  • Orario: 13.30
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (GBP)
  • Meccanismo di impatto: L’inflazione è un parametro importantissimo in quanto, oltre a dare una idea delle condizioni economiche di un paese, orienta la politica monetaria. Se l’inflazione si avvicina al target del 2% annuo, la valuta si apprezza. Se l’inflazione si allontana, la valuta si deprezza. Un po’ a sorpresa, i prezzi sono addirittura scesi a gennaio. A febbraio, almeno secondo gli analisti, avrebbero ripreso il ritmo consueto.
  •  Periodo di riferimento: Febbraio 2019
  • Dato precedente: -0,1%
  • Previsione degli analisti: 0,2%

Calendario economico del 13 marzo 2019

Principali ordinativi di beni durevoli negli Stati Uniti

  • Orario: 13.30
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto: Il dato riporta la variazione in termini percentuale del valore dei beni durevoli ordinati presso le aziende degli Stati Uniti. E’ un indice di attività economica. Maggiore è la variazione, migliore è l’impatto sulla valuta. Il dato di novembre aveva fatto registrare dato solo leggermente positivo. Gli analisti, in riferimento a gennaio, prevedono un altro lievissimo aumento, segno che i timori per un rallentamento dell’economia americana (e quindi per la fine del ciclo economico espansivo) non sono affatto prematuri.
  •  Periodo di riferimento: Gennaio 2019
  • Dato precedente: 0,1%
  • Previsione degli analisti: 0,1%

Indice dei prezzi alla produzione negli Stati Uniti

  • Orario: 13.30
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto: Il dato è semplicemente la variazione dei prezzi, quindi l’inflazione, registrata in un punto antecedente della filiera. Nello specifico, durante il passaggio della merce dal produttore al commerciante. E’ importante in quanto indicativo dell’inflazione vera e propria, con la quale condivide le dinamiche di impatto sulla valuta. In genere, l’indice dei prezzi alla produzione è un po’ più alto rispetto all’inflazione classica. Quello americano, dovrebbe seguire fedelmente il relativo indice dei prezzi al consumo.
  •  Periodo di riferimento: Febbraio 2019
  • Dato precedente: -0,1%
  • Previsione degli analisti: 0,2%

Calendario economico del 14 marzo 2019

Produzione industriale cinese

  • Orario: 03..00
  • Valuta di riferimento: Yuan cinese (CNY)
  • Meccanismo di impatto:  La Cina sta attraverso un periodo abbastanza critico dal punto di vista economico. I motivi risiedono nelle tensioni commerciali con gli Stati Uniti e con un massiccio tentativo di riconversione (che dovrebbe premiare i consumi interni). Per questo motivo sta registrando numeri più bassi del solito. Questa tendenza dovrebbe essere riconfermata anche dal dato della produzione industriale, che gli analisti vedono in leggero calo.
  •  Periodo di riferimento: Gennaio 2018 – Gennaio 2019
  • Dato precedente: 5,7%
  • Previsione degli analisti: 5,5%

Vendite al dettaglio in Cina

  • Orario: 03..00
  • Valuta di riferimento: Yuan cinese (CNY)
  • Meccanismo di impatto:  Per lo stesso motivo, ovvero per il rallentamento dell’economia causato dalle tensioni commerciali e dal processo di riconversione economica, le vendite al dettaglio cinesi, pur mantenendosi a livelli estremamente alti (almeno rispetto ai numeri europei e americani) dovrebbero segnare un leggero calo.
  •  Periodo di riferimento: Gennaio 2018 – Gennaio 2019
  • Dato precedente: 8,2%
  • Previsione degli analisti: 8,1%

Calendario economico del 15 marzo 2019

Indice dei prezzi al consumo nell’area Euro

  • Orario: 11.00
  • Valuta di riferimento: Euro (EUR)
  • Meccanismo di impatto:  Il problema dell’inflazione dell’area euro sembra essere finalmente un ricordo. D’altronde la BCE aveva messo in campo tutti gli strumenti possibili per risollevare i prezzi, anche a costo di inondare le economie europee di liquidità. Purtroppo, gli sforzi potrebbero rivelarsi vani: i prezzi sono scesi del’1% a dicembre, e per gennaio gli analisti prevedono una discesa ancora più ripida. Che sia il segnale di uno stabile ritorno alla deflazione? Ancora è presto per saperlo. Di certo, questi dati non fanno ben sperare.
  •  Periodo di riferimento: Gennaio 2019
  • Dato precedente: -1,0%%
  • Previsione degli analisti: -1,1%

Nuovi Lavori JOLTs negli Stati Uniti

  • Orario: 15.00
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto:  Questo market mover è interessante in quanto rivela le posizione aperte, ossia i posti di lavoro messe a disposizione dalle imprese. Indaga il mercato del lavoro dal lato dell’offerta. Ovviamente, maggiore è il valore espresso da questo dato, migliore è l’impatto sulla valuta. Per inciso, questo market mover esiste solo negli Stati Uniti. A gennaioi JOLTs dovrebbero segnare un calo.
  •  Periodo di riferimento: Gennaio 2019
  • Dato precedente: 7,335 milioni
  • Previsione degli analisti: 6,900 milioni

Indice di fiducia del Michigan

  • Orario: 15.00
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto:  Il dato è elaborato a partire da un sondaggio condotto su 500 industriali del Michigan. E’ ovviamente un dato locale ma, vista l’importanza della regione, è in grado di rappresentare una proiezione a livello nazionale. Se l’indice si rivela migliore del previsto, il dollaro tende ad apprezzarsi; se si rivela peggiore, il dollaro si deprezza. Secondo gli analisti, l’indice dovrebbe segnare un deciso aumento (in relazione al periodo di marzo 2019).
  •  Periodo di riferimento: Marzo 2019
  • Dato precedente: 108,5
  • Previsione degli analisti: 112,1

Fai Trading sul Forex con XTB - Apri un Account Demo GRATUITO!