Ok Forex Markets - Fai Trading Online e Utilizza i Nostri Servizi Esclusivi!

In questo articolo analizziamo il calendario economico della settimana che va dal 30 settembre al 4 ottobre 2019. Riporteremo gli eventi più importanti, menzioneremo le previsioni degli analisti e cercheremo di prevedere l’impatto sul Forex.

Perché analizzare il calendario economico? Esso è lo strumento principe per chi intende praticare una efficace analisi fondamentale, ovvero lo studio degli eventi economici (e non) in grado di influire sui cambi. Il calendario economico dà contezza proprio di tali eventi, chiamati in gergo tecnico “market mover”. Il calendario economico è organizzato settimanalmente e offre informazioni specifiche circa la data e il giorno dell’evento, la valuta di riferimento, le rilevazioni precedenti e le previsioni degli analisti.

adv-71

Il calendario economico riporta tutti gli eventi, a prescindere dal loro reale peso. I trader del Forex sono chiamati a prenderli in considerazione nella loro interezza, ma a soffermarsi in maniera specifica su quelli importanti o, almeno, su quelli che impattano sul paniere di valute in loro possesso.

Calendario economico del 30 settembre 2019

Vendite al dettaglio del Giappone

  • Orario: 01.50
  • Valuta di riferimento: Yen giapponese (JPY)
  • Meccanismo di impatto:  Il dato suggerisce la variazione, espressa in percentuale, del valore di beni venduti al dettaglio, quindi ai consumatori, nel periodo di riferimento. La sua importanza deriva dalla capacità di incidere sulla futura inflazione e quindi, indirettamente, sulla politica monetaria. In astratto, ma spesso in pratica, a un aumento considerevole delle vendite segue un apprezzamento significativo della valuta. In Giappone negli ultimi 12 mesi le vendite dovrebbero essere diminuite significativamente, ma meno che nei 12 mesi ancora precedenti.
  •  Periodo di riferimento: Agosto 2018 – Agosto 2019
  • Dato precedente: -0,8%
  • Previsione degli analisti: -2,0%

Indice dei direttori degli acquisti del settore manifatturiero della Cina

  • Orario: 03.00
  • Valuta di riferimento: Yuan cinese (CNY)
  • Meccanismo di impatto:  L’indice dei direttori agli acquisti del settore servizi suggerisce il grado di attività dei responsabili degli acquisti delle imprese impegnate nel terziario. Il valore che funge da spartiacque tra recessione e crescita è il 50. Se l’indice delude, la valuta si deprezza. Se l’indice supera le aspettative, la valuta si apprezza. Il PMI manifatturiero cinese dovrebbe permanere sotto il 50, seppur sia dato dagli analisti in leggero aumento.
  •  Periodo di riferimento: Settembre 2019
  • Dato precedente: 49,5
  • Previsione degli analisti: 49,7

Tasso di disoccupazione della Germania

  • Orario: 09.55
  • Valuta di riferimento: Euro (EUR)
  • Meccanismo di impatto: Il tasso di disoccupazione è il market mover più importante tra quelli che riguardano il mondo del lavoro. Ovviamente, se aumenta la valuta si deprezza; se diminuisce la valuta si apprezza. In Germania, nonostante le avvisaglie di recessione, il tasso di disoccupazione dovrebbe rimanere ancorato al 5,0%, un valore basso se lo si compara con quello degli altri paesi europei.
  •  Periodo di riferimento: Settembre 2019
  • Dato precedente: 5,0%
  • Previsione degli analisti: 5,0%

Prodotto Interno Lordo del Regno Unito

  • Orario: 10.30
  • Valuta di riferimento: Sterlina inglese (GBP)
  • Meccanismo di impatto: Il PIL é un market mover fondamentale perché sintetizza lo stato di salute dell’economia nazionale. Maggiore è la crescita del PIL, maggiore è la spinta al rialzo che la moneta assorbe. Ovviamente se il PIL ristagna, decresce o delude le aspettative la spinta è al ribasso. Dopo un primo trimestre pessimo, il Regno Unito dovrebbe ritrovare il segno più.
  • Periodo di riferimento: Secondo trimestre 2019
  • Dato precedente: -0,2%
  • Previsione degli analisti: 0,5%

Indice dei prezzi al consumo della Germania

  • Orario: 14.30
  • Valuta di riferimento: Euro (EUR)
  • Meccanismo di impatto: L’inflazione è il parametro più importante dopo la decisione sui tassi di interesse, anche perché influenza quest’ultima in modo quasi diretto. Se l’inflazione si muove verso il target del 2% (a prescindere dalla direzione), la valuta ne trae giovamento. Se si allontana, la valuta subisce un impatto negativo. I prezzi in Germania sono aumenti solo dell’1,4% nell’ultimo anno. 
  •  Periodo di riferimento: Settembre 2018 – Settembre 2019
  • Dato precedente: 1,4%
  • Previsione degli analisti: 1,5%

Calendario economico del 1° ottobre 2019

Indice Tankan dei grandi produttori manifatturieri in Giappone

  • Orario: 01.50
  • Valuta di riferimento: Yen giapponese (JPY)
  • Meccanismo di impatto: Gli indici Tankan giocano il medesimo ruolo degli indici PMI (o dei direttori degli acquisti) in Europa e negli Stati Uniti. Misurano, quindi, il grado di attività dei responsabili delle forniture nei più svariati settori dell’economia. L’unica differenza sta nella misurazione. Il valore che discrimina contrazione da espansione è lo zero (anziché il cinquanta). L’indice relativo al terzo trimestre dovrebbe segnare un leggero aumento.
  •  Periodo di riferimento: Terzo trimestre
  • Dato precedente: 7
  • Previsione degli analisti: 9

Vendite al dettaglio della Svizzera

  • Orario: 08.00
  • Valuta di riferimento: Franco svizzero (CHF)
  • Meccanismo di impatto: Sulle vendite al dettaglio della Svizzera gli analisti non si sono espressi in modo concorde. Tuttavia, si teme che il clima di rallentamento economico che imperversa in Europa possa mietere conseguenze anche nel paese elvetico.
  •  Periodo di riferimento: Agosto 2018 – agosto 2019
  • Dato precedente: 1,4%
  • Previsione degli analisti: //

Indice dei direttori degli acquisti del settore manifatturiero del Regno Unito

  • Orario: 10.30
  • Valuta di riferimento: Sterlina inglese (GBP)
  • Meccanismo di impatto: Il Regno Unito sta vivendo un periodo non felicissimo dal punto di vista economico. Soprattutto il settore produttivo sta segnando performance davvero negativo. Lo si evince anche dai vari PMI. Quello pubblicato ad agosto aveva fatto registrare un pessimo 47,4. Su quello di settembre, però, gli analisti non si sono espressi in maniera concorde.
  •  Periodo di riferimento: Settembre 2019
  • Dato precedente: 47,4
  • Previsione degli analisti: //

Indice dei prezzi al consumo dell’area Euro

  • Orario: 11.00
  • Valuta di riferimento: Euro (EUR)
  • Meccanismo di impatto: L’euro zona vive da molti anni alcune sofferenze lato prezzi. Il Quantitative Easing del 2015-2018 non ha sortito gli effetti sperati. Anzi, dopo qualche performance confortante, ai primi segnali di rallentamento economico, lo spettro di disinflazione è tornato a farsi sentire, a tal punto da spingere la BCE a varare un secondo QE. L’inflazione relativa agli ultimi 12 mesi dovrebbe giustificare questa scelta.
  •  Periodo di riferimento: Settembre 2018 – Settembre 2019
  • Dato precedente: 1,0%
  • Previsione degli analisti: 1,0%

Indice ISM dei direttori degli acquisti del settore manifatturiero degli Stati Uniti

  • Orario: 16.00
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto:  Questo indice è un “normalissimo” PMI manifatturiero, con l’unica differenza che è realizzato dall’ISM, Institute for Supply Management. Le dinamiche, ovviamente, sono le stesse, valore soglia compreso. Secondo gli analisti, l’indice dovrebbe fermarsi poco sopra il 50.
  •  Periodo di riferimento: Settembre 2019
  • Dato precedente: 49,1
  • Previsione degli analisti: 51,1

Calendario economico del 2 ottobre 2019

Variazione dell’occupazione non agricola (ADP) degli Stati Uniti

  • Orario: 14.15
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto:  E’ uno dei market mover tipici degli Stati Uniti. Indica, in termini assoluti, la variazione degli occupati in tutti i settori eccetto quello agricolo. Ovviamente, maggiore è la variazione, migliore è l’impatto sulla valuta. In linea con il clima di tensione intorno all’economia americana, l’ADP dovrebbe segnare un decremento sensibile.
  •  Periodo di riferimento: Settembre 2019
  • Dato precedente: 195mila
  • Previsione degli analisti: 149mila

Calendario economico del 3 ottobre 2019

Saldo della bilancia commerciale dell’Australia

  • Orario: 03.30
  • Valuta di riferimento: Dollaro australiano (AUD)
  • Meccanismo di impatto:  Il saldo della bilancia commerciale è un market mover importante in quanto modifica la massa monetaria, a sua volta responsabile – tra gli altri – dei rapporti tra le valute. Quando il saldo migliora, la valuta si apprezza. Quando il saldo peggiora, la valuta si indebolisce. In Australia, il saldo dovrebbe far segnare un certo miglioramento, confermando le tendenze esportatrici del paese oceanico.
  •  Periodo di riferimento: Agosto 2019
  • Dato precedente: 7,268 miliardi
  • Previsione degli analisti: 7,40 miliardi

Indice dei direttori degli acquisti del settore servizi del Regno Unito

  • Orario: 10.30
  • Valuta di riferimento: Sterlina inglese (GBP)
  • Meccanismo di impatto:  Il PMI servizi funziona esattamente come gli altri PMI, pur riguardando ovviamente solo le aziende del terziario. A quanto pare, questo settore, almeno nel Regno Unoti, sembra tenere botta.
  •  Periodo di riferimento: Settembre 2019
  • Dato precedente: 50,3
  • Previsione degli analisti: 50,6

Vendite al dettaglio dell’Unione Europea

  • Orario: 11.00
  • Valuta di riferimento: Euro (EUR)
  • Meccanismo di impatto:  In Europa soffiano i venti della stagnazione, secondo alcuni della recessione vera e propria. Lo si evince dai principali marcatori economici, in primis dalle vendite. Non a caso, gli analisti stimano un calo delle vendite pari allo 0,6% negli ultimi 12 mesi. Un risultato in linea, purtroppo, con la rilevazione precedente.
  •  Periodo di riferimento: Agosto 2019
  • Dato precedente: -0,6%
  • Previsione degli analisti: -0,6%

Calendario economico del 4 ottobre 2019

Buste paga del settore non agricolo degli Stati Uniti

  • Orario: 14.30
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto:  Il dato delle buste paga è importante perché dà una idea della situazione in cui versa il mercato del lavoro. Nello specifico, segnala la variazione del numero di salariati rilevata nel periodi di riferimento. Quando la variazione è positiva o superiore alle aspettative, il dollaro subisce una spinta al rialzo. Quando la variazione è negativa o inferiore alle aspettative il dollaro subisce una spinta al ribasso. Circa il Non-Farm Payrolls (questo il nome ufficiale) di settembre gli analisti non si sono espressi in maniera concorde. Si teme, però, un leggero decremento.
  •  Periodo di riferimento: Settembre 2019
  • Dato precedente: 130mila
  • Previsione degli analisti: //

Tasso di disoccupazione degli Stati Uniti

  • Orario: 14.30
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto:  Gli Stati Uniti stanno andando incontro a un rallentamento dell’economia, per ora visibile solo in alcuni indicatori produttivi e, parzialmente, nei dati dell’inflazione. Si teme che tale nuovo corso possa intaccare presto il mercato del lavoro. Gli analisti, tuttavia, stimano un tasso di disoccupazione ancora fisso al 3,7% un livello incredibilmente basso, che segnala una situazione di “quasi” piena occupazione (almeno nelle economie capitaliste).
  •  Periodo di riferimento: Settembre 2019
  • Dato precedente: 3,7%
  • Previsione degli analisti: 3,7%

Saldo della bilancia commerciale degli Stati Uniti

  • Orario: 14.30
  • Valuta di riferimento: Dollaro americano (USD)
  • Meccanismo di impatto: Il presidente Trump ha molto a cuore la questione della bilancia commerciale. Uno dei suoi scopi dichiarati è ridurre il deficit, magari attraverso delle politiche aggressive sui dazi. Ciononostante, almeno per ora, i risultati stanno tardando ad arrivare. Gli analisti infatti si attendono un nuovo corposo deficit, inferiore a quello precedente sì, ma solo di una manciata di milioni.
  •  Periodo di riferimento: Agosto 2019
  • Dato precedente: -54,00 miliardi
  • Previsione degli analisti: -53,50 miliardi

Indice Ivey dei direttori degli acquisti del Canada

  • Orario: 16.00
  • Valuta di riferimento: Dollaro canadese (CAD)
  • Meccanismo di impatto:  L’indice, in realtà, è un classico PMI composito, ovvero che riguarda tutti i settori. L’economia canadese sta attraversano un periodo di incertezza, dovuto principalmente alle vicende legate alla guerra dei dazi. Ciò si sta riflettendo su alcuni indicatori economici. Non sull’indice Ivey, però, che ad agosto ha fatto segnare un ottimo 60.6. Sull’indice di agosto non si espressi in maniera concorde. Si teme comunque un calo, per quanto non significativo e preoccupante solo in prospettiva.
  •  Periodo di riferimento: Settembre 2019
  • Dato precedente: 60,6
  • Previsione degli analisti: //

Ok Forex Markets - Fai Trading Online e Utilizza i Nostri Servizi Esclusivi!