L’analista dei mercati di XTB Online Trading, David Cheetham ha scelto in particolare 3 importanti mercati da osservare questa settimana in vista del voto chiave sulla Brexit in Gran Bretagna che potenzialmente potrebbe avere catastrofici conseguenze sui suddetti mercati: 

GBP/USD

settimana-forex-14-18-gennaio-2019-gbpusd

Dopo essere recentemente sceso ai suoi livelli minimi di 20 mesi a 1.2410 la coppia GBP/USD ha recuperato qualcosa ed ha addirittura guadagnato per 4 settimane consecutive. Un outcome positivo del GBP supporterebbe ulteriormente questa ripresa ed il prezzo potrebbe testare 1.3300, o anche di più. In alternativa, una reazione avversa del mercato, probabilmente dovuta alle aspettative di un no-deal in aumento rispetto agli attuali livelli, potrebbe aprire un nuovo test dei minimi intorno a 1,20 e un ribasso ulteriore potrebbe addirittura diventare un serio trend ribassista che potrebbe vedere lo strumento alla parità.

GBP/JPY

settimana-forex-14-18-gennaio-2019-gbpjpy

Il cross GBP/JPY è spesso più sensibile della coppia GBP/USD quando si tratta di grandi mosse relative alla Brexit. Di recente, il prezzo è sceso al livello più basso in oltre 2 anni a 132,74 e questa è una zona chiave. Riprendendo i ritracciamenti al di sotto del massimo dello scorso settembre possiamo vedere che il mercato è attualmente tornato nella zona di ritracciamento del 38,2-41,4% di fibonacci da 139,23-139,78 e questo potrebbe essere considerato una resistenza chiave. Anche il prezzo è tornato attorno agli 8 e 21 EMA che rimangono in un orientamento ribassista (8 sotto 21), ma una rottura netta sopra 139,78 potrebbe portare a un trend rialzista e un cambiamento nella tendenza a medio termine.

UK100

settimana-forex-14-18-gennaio-2019-uk100

Le azioni di Londra hanno avuto un inizio abbastanza brillante per il nuovo anno, con il Regno Unito che ha raggiunto il livello più alto in 5 settimane a 6940. Questo livello ha coinciso in larga misura con il sostegno precedente in cui il mercato si era rotto dall’inizio di dicembre e anche della SMA 50 giorni – un indicatore che ha fatto un buon lavoro nell’individuare la tendenza nell’ultimo anno. Questa è ora una linea chiave da guardare, con gli short ancora favoriti al di sotto di tale livello. allorché’ una rottura decisiva avvenisse sopra il 6940, essa cambierebbe il quadro e consentirebbe ai rialzisti di recuperare alcune delle pesanti perdite viste nella seconda metà del 2018.